Mercoledì, 23 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

La Puglia protagonista della guida “Berebene 2014″ del Gambero Rosso

Tra i tre premi nazionali di quest’anno, per i vini bianchi, l’Oscar qualità prezzo è andato al Fiano 2012 prodotto nella Cantina di Leverano, in provincia di Lecce, dai Conti Zecca

Pubblicato in Enogastronomia il 02/12/2013 da s.f.
È stata presentata alla Città del Gusto di Roma, “Berebene 2014”, la guida del Gambero Rosso per i vini eccellenti sotto i 10 euro a prova di crisi. Tanti i vini pugliesi segnalati. Oltre 2500 vini di ogni regione, 654 etichette da Oscar, il meglio di tutto il territorio; 221 Oscar regionali e 6 vini d’eccellenza che rappresentano il top della qualità a prezzi contenuti. Questi i numeri della ventiquattresima edizione di “Berebene”, la storica pubblicazione del Gambero Rosso rivolta a tutti coloro che cercano vini di qualità a prezzi giusti. La Puglia resta una delle regioni più amate dal pubblico dei consumatori che sanno di poter contare su un importante numero di vini dall’ottimo rapporto qualità prezzo. Tra i tre premi nazionali di quest’anno, per i vini bianchi, l’oscar qualità prezzo è andato al Fiano 2012 prodotto nella Cantina di Leverano, in provincia di Lecce, dai Conti Zecca. L’oscar regionale, invece, è andato al primitivo “Pilùna 2012” della Cantina Castello Monaci di Salice Salentino.Tantissimi i vini pugliesi segnalati dalla guida Berebene. Il Fulgèo, negroamaro in purezza della Cantina San Donaci, in provincia di Brindisi. E ancora, il “Canonico 2012”, negroamaro in purezza della Cantina Due Palme di Cellino San Marco, in provincia di Brindisi. Da uve nero di troia in purezza, vinificato e maturato in solo acciaio, viene il “Gelso nero 2012″ della Cantina Podere 29 di Margherita di Savoia. L’oscar qualità prezzo per i vini molisani è andato al Tintilia 2011, della Cantina Angelo d’Uva.