Mercoledì, 20 Marzo 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Donne, a Bari l'incontro con la scrittrice Lea Melandri e la proiezione del documentario 'Un popolo di donne in viaggio'

Due appuntamenti imperdibili per Il Peso della Farfalla e lo Short Master in Teoria e didattica dei diritti delle differenze, Femminismi e saperi di genere

Pubblicato in Donne il 21/11/2018 da Redazione

Il Peso della Farfalla e lo Short Master in Teoria e didattica dei diritti delle differenze
Femminismi e saperi di genere presentano una settimana ricchissima di appuntamenti imperdibili all’insegna del comune progetto “Corpi migranti” di cui fa parte lo Short Maser e il documentario “Un popolo di donne in viaggio”.

 

Il progetto "Corpi migranti" è stato realizzato in collaborazione con Festival delle Donne e dei Saperi di Genere, Dipartimento Studi Umanistici UniBa, Centro Interdipartimentale sulla Cultura di Genere, Dimmi Cosa Vedi Lab, Kubo spazio multidisciplinare, Gruppo Lavoro Rifugiati e al suo interno è stato prodotto il documentario “Un popolo di donne in viaggio”: in programma, per la rassegna Il Peso della Farfalla, domani, giovedì 22 novembre, alle ore 19, presso il Centro Ascolto Famiglie Japigia. Il documentario è realizzato a partire da una ricerca-azione condotta sul territorio cittadino che ha coinvolto donne provenienti da Albania, Brasile, Costa d’Avorio, Eritrea, Georgia, Romania, Senegal, Sri Lanka, Yemen. Pensato come una narrazione a più voci intorno ai temi delle relazioni affettive, della socialità e del legame con il paese di provenienza, il documentario apre una finestra sulle donne migranti raccontandone le emozioni, le ragioni, i desideri e i sogni che le accompagnano. Sono storie di fughe e di scelte, di famiglie lasciate e poi ricongiunte, di lotte per l’autodeterminazione e di abnegazione. Nelle loro voci ci sono fatiche e gioie, tradizioni e contaminazioni, perdite e riscatti. Al di là delle ragioni economiche e politiche, al di là dell’idea di migrazione tutta al maschile a cui siamo abituati, le donne raccontano la loro storia e un’altra Storia, che vale la pena di ascoltare. La direzione artistica e il soggetto del documentario sono di Clarissa Veronico con la collaborazione ricerca-azione di Daniela De Leonardis; regia, fotografia e montaggio sono firmati da Dario Iurilli per una produzione Dimmi Cosa Vedi Lab – Punti Cospicui.

Prosegue intanto lo Short Master che s’inserisce nel progetto DISUM “Donne in cammino – Festival delle Donne e dei Saperi di Genere”, finanziato dalla Presidenza della Regione Puglia tramite il Teatro Pubblico Pugliese, che dallo scorso 19 ottobre offre una panoramica ampia sulle teorie e sui saperi rispettosi delle differenze sessuali in modo da aprire nuove prospettive sulla didattica, sulla comunicazione e lo spettacolo, sull’attivismo sociale e politico relative a tali questioni anche attraverso l’uso dei media e delle arti visive e cinematografiche per far fronte alle odierne sfide formative e sociali. All’interno di questo percorso si inserisce l’appuntamento, aperto al pubblico, di sabato 24 novembre, ore 19 presso la Libreria ZAUM di Bari con Lea Melandri. Un incontro sulla Necessità del femminismo. Alla vigilia della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne con una figura tra le più significative e autorevoli del femminismo italiano, autrice di testi teorici fondamentali come L’infamia originaria e Amore e violenza. Lea Melandri negli anni Settanta insieme allo psicoanalista Elvio Fachinelli ha dato vita alla rivista L’erba voglio, una delle voci più libere e incisive del dissenso politico-culturale e della critica antiautoritaria della società. Nello stesso periodo ha preso parte attiva al movimento delle donne. Dal 1987 al 1997 ha diretto Lapis. Percorsi della riflessione femminile. Attualmente tiene corsi presso l’Associazione per una Libera Università delle Donne di Milano, di cui è stata tra le promotrici fin dal 1987 e di cui oggi è presidente. 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet