Mercoledì, 8 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Emergenza Coronavirus, a Bari prosegue il lavoro del centro antiviolenza comunale

È possibile contattare le operatrici sociali del centro attraverso i numeri di telefono o la pagina facebook “Centro Antiviolenza Bari”.

Pubblicato in Donne il 19/03/2020 da Redazione

Il Centro antiviolenza comunale gestito dalla Comunità San Francesco, in strada San Giorgio 21, continua a garantire i servizi di ascolto, tutela e protezione delle donne vittime di violenza anche mediante colloqui telefonici e, laddove possibile, via skype. Si può, infatti, attivare il servizio di emergenza, in funzione h24, contattando il numero verde 800 202330 o il numero telefonico 328 8212906: a quest’ultimo contatto possono essere anche inviati messaggi di testo per avviare la richiesta di supporto.

È possibile, inoltre, contattare le operatrici sociali del centro attraverso la pagina facebook “Centro Antiviolenza Bari”. Si ricorda, infine, che è sempre attivo il numero verde nazionale 1522, dedicato alle richieste di aiuto e sostegno alle vittime di violenza e stalking.

“In questi giorni - commenta Francesca Bottalico - stiamo attivando reti costituite da volontari, organizzazioni e associazioni cittadine per raggiungere le persone più fragili. Non è solo un modo per supportarle con la spesa alimentare o la fornitura di farmaci ma anche una buona occasione per non farle sentire sole e abbandonate in questo periodo di emergenza sanitaria.

Però, nonostante l’invito a restare a casa sia quanto mai urgente e fondamentale in questo momento, non possiamo assolutamente dimenticare che ci sono persone per cui tale invito può purtroppo generare situazioni di pericolo, come nel caso delle vittime di violenza domestica. Per questo il Centro antiviolenza comunale offre un servizio più che mai fondamentale e necessario, e lo fa attraverso tutti gli strumenti di comunicazione e interazione di cui dispone, per non lasciare sola mai nessuna donna vittima di violenza. L’invito, come sempre, è rivolto alla comunità tutta affinché ciascuno e ciascuna di noi contribuisca alla divulgazione dei contatti utili per rispondere con la massima rapidità alle situazioni di emergenza”.