Domenica, 18 Agosto 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Il "Magna Grecia Awards" a Padre Patriciello, simbolo anticamorra

Il parroco di Caivano, eroe della Terra dei fuochi

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 23/03/2014 da Redazione
Venerdì 28 marzo alle ore 20.30, il sipario del Teatro Rodolfo Valentino di Castellaneta (TA) si aprirà sulla XVII edizione del “Magna Grecia Awards”. In terra “Jonica” saranno consegnati i riconoscimenti a diverse personalità del mondo della cultura, della comunicazione e dell’impegno sociale, premiando chi ha fatto della resistenza, della responsabilità civile e della dignità i motivi ispiratori della propria esistenza.
Il XVII° Magna Grecia Awards sarà presentato ufficialmente alla stampa martedì 25 marzo, alle ore 10.30, presso l’ACI di Taranto in via Fortunato nei pressi di viale Magna Grecia. Durante la conferenza stampa verranno resi noti tutti i premiati della edizione 2014. Presenzieranno l’incontro con la stampa: Fabio Salvatore, fondatore e presidente del Magna Grecia Awards; Pino Lessa, direttore ACI di Taranto; Irene Lamanna, presidente di Taranto Turismo; Elisabetta Zelatore, direttore generale della Cooperativa Sociale Prisma Onlus, major supporter del Magna Grecia Awards; Giovanni Gugliotti, sindaco di Castellaneta; Annarita D’Ettorre, assessore alla Cultura del Comune di Castellaneta; Luigi De Santis, relazioni istituzionali del Magna Grecia Awards.
Il premio Eccellenza Franco Salvatore sarà conferito a Padre Maurizio Patriciello, simbolo della lotta anticamorra nella Terra dei fuochi. L’importante onorificenza è intitolata al padre di Fabio Salvatore, fondatore del premio e autore del libro “Il tuo nome è Francesco. A piedi nudi lungo la via del perdono”, scomparso improvvisamente nel 2008 in un incidente stradale. Padre Patriciello, parroco di Caivano (NA), verrà premiato per il suo impegno quotidiano a favore della giustizia e della legalità, costantemente in prima linea contro gli sversamenti abusivi nella Terra dei fuochi, l’area con il più alto tasso di morti per cancro in Italia. Padre Maurizio ha raccontato la battaglia di liberazione della sua terra in “Non aspettiamo l’Apocalisse” (Rizzoli), scritto in collaborazione con il giornalista Marco Demarco, un grido di rabbia e amore per la sua gente.
Il “Magna Grecia Awards” si conferma, anche quest’anno, un premio di caratura nazionale che sa essere un vero e proprio simbolo di bellezza dell’anima e della mente, ispirato alla Magna Grecia, lembo di terra d’Otranto dove da oltre quindici anni si svolge la manifestazione.
Presidente onorario del Magna Grecia Awards è il cantautore Filippo Neviani, in arte Nek; presidente del comitato d’onore è la scrittrice Catena Fiorello. Madrina della serata di Gala sarà l’attrice Sarah Maestri, in uscita con il film “Il Pretore” di Giulio Base di cui è protagonista con Eliana Miglio, Francesco Pannofino e Mattia Guadagnino.
Presidente del Premio Rodolfo Valentino il Direttore del CTV, Mons. Dario Edoardo Viganò. Tra gli ospiti: il ricercatore Angelo Romeo che racconterà con Gianni Savio, figlio dell’ergastolano Mario Savio, l’esperienza dei Quartieri Spagnoli di Napoli attraverso le storie dei socialmente pericolosi e l’esteta Luca Picchio che affronterà il tema della bellezza, come espressione umana e culturale.
Era il 1996 quando il regista e scrittore pugliese Fabio Salvatore, mosso dalla passione per ogni forma d’arte, decise di fondare, insieme al papà Franco, il Magna Grecia Awards, per valorizzare l’operato di uomini e donne, figli di nuove forme culturali e comunicative con riconoscimenti per chi ha saputo imprimere i percorsi storici, umani e professionali di questa “Grande Madre”, culla di cultura e di civiltà.
Oggi il premio, con una caratterizzazione nazionale e internazionale, sceglie di solcare la via dell’antichità, ponendo l’attenzione sulla forza dell’anima e il talento di uomini che contribuiscono a migliorare i percorsi della conoscenza, del sapere e della solidarietà.
I premiati sono scelti nell’ambito della cultura, della comunicazione e del sociale. Il premio si svolge sotto l’alto patrocino del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Presidenza del Consiglio della Regione Puglia, il Teatro Pubblico Pugliese, Puglia Promozione, l’ACI Taranto, Confindustria Giovani Puglia, Ance Giovani Puglia, Taranto Turismo, ed è promosso e sostenuto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Castellaneta.


loading...