Giovedì, 27 Febbraio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Gnam,festival del cibo di strada a Martina Franca

Gnam! si propone di valorizzare la conoscenza delle tradizioni alimentari come elementi culturali e etnici

Pubblicato in Cultura e Spettacoli Enogastronomia il 10/09/2014 da Redazione
Un percorso sui sapori migliori che la nostra tradizione mediterranea possa offrire, attraverso numerose isole gastronomiche che proporranno al pubblico i cibi di strada provenienti da regioni italiane e non solo, cucinati, raccontati e preparati dal vivo dai produttori, in abbinamento a vini del territorio, si tratta di “GNAM! il Festival Internazionale del Cibo di Strada” è l'evento martinese durante il quale sarà possibile assaggiare la migliore cucina di strada.
La prima edizione di GNAM! si propone di valorizzare la conoscenza delle tradizioni alimentari come elementi culturali e etnici, puntando sulla bio-diversità e la genuinità dei prodotti agro-alimentari tipici: questa è la filosofia del Festival che si sposa bene con i temi proposti dall’Expo 2015. All'interno un programma culturale parallelo con incontri, degustazioni, talk food, musica, artisti di strada che completeranno l’esperienza rendendola unica e assolutamente originale, nutrendo anche la mente oltre che lo stomaco.
In questo contesto si inserisce perfettamente il Workshop “CINEMA E CIBO” a cura dell'Aps ERIS di Taranto, che avrà luogo Venerdì 12 all'interno della manifestazione.
Nella contemporaneità il cinema rappresenta senza dubbio la forma d’arte più diffusa e democratica, pur contenendo in sé elementi propri della musica, del teatro, della fotografia e della scrittura. Nonostante la sua complessità, la sintesi che il cinema riesce ad offrire al suo pubblico permette una molteplicità di chiavi di lettura. Una di queste è il legame che esso ha con il cibo e in particolare con il VINO. A tal proposito il Workshop "CINEMA E CIBO", a cura della Presidente dell'APS "ERIS" Dott.ssa Sara Libera Mainieri e di Raffaello Castellano, con l’intervento dell'agronomo Orazio Scarano dell'azienda Buongustoitalia, ripercorrerà la storia del vino attraverso il cinema, a partire dalle sue origini legate al mito, alla sacralità e alla scienza, fino ad indagare sulla sua dimensione culturale nella vita dell'uomo.