Domenica, 25 Agosto 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Presentato 'Maggio all'infanzia 2015 - Edizione speciale Puglia showcase kids'

La diciottesima edizione del festival di teatro, letteratura e cinema dedicato ai ragazzi andrà in scena dal 13 al 17 maggio

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 29/04/2015 da Redazione
Il “Maggio all’infanzia” in questa edizione diventa maggiorenne. Il festival che da 18 anni si presenta come la più importante vetrina di teatro ragazzi nel Sud Italia, anche quest’anno porterà a Bari numerose compagnie provenienti da tutto il Paese e non solo.
La maggiore età è un momento importante, soprattutto quando a compierla è un Festival dedicato completamente all’infanzia. “Maggio all’infanzia” decide in questa importante occasione di crescere restando bambino ovvio, di crescere a tal punto da far incontrare idealmente due mari lontani fra loro, il Tirreno e l’Adriatico.
La Puglia con il Teatro Kismet di Bari e la Campania con il Teatro Le Nuvole di Napoli, infatti, quest’anno si uniscono per regalare una grande festa al festival, si uniscono per dedicare un intero mese all’infanzia con spettacoli, vetrine per operatori, rassegne di teatro, confronti, dibattiti fra ragazzi e insegnanti, aperture alla nuova drammaturgia senza tralasciare finestre dedicate al cinema e alla letteratura sempre dedicati ai ragazzi.
La 18^ edizione del Festival vede nasce all’interno della stessa rassegna due progetti dedicati all’infanzia su due territori distanti ma vicinissimi, bagnati da due mari diversi ma che sono lo stesso grande Mediterraneo, la Campania e la Puglia.
A Napoli dal 5 al 30 maggio si svolgerà “Maggio progetto scuola”, laboratori, incontri di formazione, dibattiti, e spettacoli dedicati ai ragazzi e agli operatori del settore scuola.
A Bari dal 13 al 17 maggio si svolgerà la storica vetrina dedicata al teatro per l’ infanzia. Organizzata dalla Fondazione SAT – Spettacolo Arte Territorio, soggetto che include il Teatro Kismet OperA, le Nuvole di Napoli e lo studio CO&MA, dalla Fondazione Città Bambino e Consorzio Teatri di Bari (cui aderiscono Teatro Kismet, Teatro Abeliano e studio CO&MA da poco TRIC Teatri di Rilevante Interesse Culturale), con Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese, Comune di Bari, Banca Carime, il Maggio all’infanzia in questa 18^ edizione punta una riflessione sui temi dei diritti e dell’identità nell’infanzia. La vetrina di Bari avrà come location il palcoscenico del Teatro Kismet e del Teatro Abeliano.
All’interno della vetrina barese e nell’ambito dell’intervento “Internazionalizzazione della ricerca teatrale e coreutica” pugliese, il Teatro Pubblico Pugliese realizza Puglia Showcase KIDS 2015, progetto finalizzato a promuovere la “circuitazione” extra regionale delle produzioni di spettacolo di teatro e danza pugliesi e/o “realizzate in Puglia” e destinate a bambini e ragazzi. Quindici le compagnie pugliesi che, fra il 13 e il 17 maggio, proporranno i loro lavori fra gli spazi del Teatro Kismet e il Teatro Abeliano e tantissimi tra operatori, critici e giornalisti nazionali ed internazionali avranno la possibilità di confrontarsi con quella che è una delle maggiori risorse creative de nostro territorio.
Straordinaria presenza per il festival sarà quella del Circo della compagnia Ca’ Luogo d’arte che verrà allestito nel cortile del Kismet e che ospiterà al suo interno laboratori e spettacoli per bambini. Un vero e proprio tendone colorato in cui ai profumi dei cibi che saranno realizzati durante il laboratorio curato dall’Associazione “Piccoli cuochi”, si alterneranno le risate e il divertimento.  La vetrina di Bari amplia inoltre per questa edizione le sezioni dedicate al cinema e alla letteratura per ragazzi, con numerosi appuntamenti in programma, risultato come sempre della grande, preziosa e imprescindibile collaborazione con tantissime realtà attive con l’infanzia. A cura della Cooperativa “I Bambini di Truffaut” e in collaborazione con Agis Puglia e Basilicata la sezione Cinema del Maggio all’infanzia proporrà proiezioni, incontri con registi e approfondimenti sui temi guida del festival.  Ricco il programma della sezione Letteratura. Con il coordinamento di Luisa Mattia, nelle scuole baresi saranno organizzate presentazioni letterarie e laboratori di lettura con incontri tra ragazzi, genitori e autori. Alcune librerie che dedicano la propria attenzione all’infanzia animeranno il foyer del Teatro Kismet nelle giornate del festival, dando la possibilità ai piccoli spettatori di leggere, condividere e scambiare libri. Anche quest’anno continua la collaborazione con il portale www.lacittadeibimbi.it, presente al Kismet con laboratori di lettura e scrittura legati al concorso “I racconti di Bibi” (www.lacittadeibimbi/iraccontidibibi.it). All’esperienza di essere spettatori è dedicato l’approfondimento “Esplorazioni” a cura di Giorgio Testa e Sara Ferrari della Casa dello Spettatore, un percorso guidato dentro al festival, un appuntamento quotidiano, un tempo e uno spazio d’approfondimento attorno al teatro, all'infanzia, ai linguaggi nuovi e già sperimentati; ogni giorno uno spunto per accendere pensieri, idee, riflessioni. A cura di Sistema Museo le visite guidate alla mostra “Duilio Cambellotti. La grazia e le virtù dell’acqua” presso l’Acquedotto Pugliese, mentre la Cooperativa IRIS e l’Associazione di Promozione Sociale “PUGLIARTE” proporranno una serie di attività con escursioni e visite guidate che permetteranno ai ragazzi di conoscere il patrimonio e la storia socio-culturale e archeologica della nostra città.  All’interno della programmazione del festival l’associazione “Incontra” ideatrice del progetto “Avanzi Popolo”, in occasione della giornata mondiale “Food Revolution Day” il pomeriggio del 15 maggio propone un laboratorio dal titolo “AVANZI E RIMANZI: sapori, parole e colori contro lo spreco” frutto della sinergia tra Avanzi Popolo, Romeo & Julienne, Teatro Kismet e l’illustratrice Vittoria Facchini.  Infine le politiche di prezzo: ancora una volta il festival va incontro alle famiglie adottando per tutti gli spettacoli un prezzo fisso di 3 euro e proponendo la Carta Maggio all’Infanzia. Con questa, al costo di 20 euro, si avrà diritto a dieci ingressi: la carta non è nominale ed è valida per l’intero gruppo familiare (prenotazione obbligatoria, fino ad esaurimento posti). La Carta del Maggio all’Infanzia vuol essere non solo un modo per andare incontro alle famiglie, ma anche l’occasione per essere protagonisti del festival, divenendone sostenitori.
Per i laboratori “Piccoli cuochi” e “Avanzi e Rimanzi” la partecipazione è gratuita, previa iscrizione che può essere effettuata telefonando allo 080.5797667 int. 111.

loading...