Martedì, 24 Novembre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Teatri di Bari, su Youtube gli spettacoli 'Amleto' di Michele Sinisi e 'Dora Pro Nobis' con Concita De Gregorio

Gli spettacoli si sono tenuti negli spazi condominiali di Bari lo scorso settembre, coerenti con lo spazio e con il tempo in cui sono avvenuti, senza nessun artificio, con voce e luce naturali

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 28/10/2020 da Redazione

Sono online sul canale Youtube di Teatri di Bari i due spettacoli di "conDominio" andati in scena a Bari. Il progetto ideato da Concita De Gregorio e Sandra Toffolatti, una produzione Rodrigo, Festa di Teatro Eco Logico e 369gradi, in collaborazione con Artisti 7607 e Tric Teatri di Bari – Kismet. Gli spettacoli si sono tenuti negli spazi condominiali di Bari lo scorso settembre, coerenti con lo spazio e con il tempo in cui sono avvenuti, senza nessun artificio, con voce e luce naturali. I suoni che arrivavano dall'esterno sono diventati parte delle performance.

Il primo video riprende l'esibizione di Michele Sinisi in "Amleto", andata in scena il 25 settembre in via Skanderberg 2. La storia è quella che tutti noi conosciamo; il testo shakespeariano è smontato e reintrodotto sulla scena attraverso un soliloquio. Amleto contiene nella sua testa la memoria fastidiosa di tutti. Polonio, Re Claudio, Ofelia, Laerte, la madre Gertrude, l'attore della compagnia girovaga: tutti assenti. L'unica compagnia reale è il fantasma del padre che, in quanto tale, lo metterà al corrente di ciò che veramente è successo.

Qui il video https://www.youtube.com/watch?v=wVNV_hCylx0

Il secondo video è dedicato a "Dora Pro Nobis" di Concita De Gregorio: la stessa Concita de Gregorio assieme a  Sandra Toffolatti si è esibita lo scorso 26 settembre in un condominio in strada San Girolamo 36.
Un monologo-invettiva che racconta e "vendica" la figura di Dora Maar, grande fotografa esponente del surrealismo nota soprattutto come 'la donna che piange' dei quadri di Picasso a cui Concita De Gregorio ha dedicato molto studio, molti scritti nel corso dei decenni e un capitolo nel libro "Malamore. Esercizi di resistenza al dolore". Nel 1936, dopo l'incontro con Picasso e l'inizio della loro relazione, Dora diventò la donna che maggiormente ispirò l'artista e seppur vittima del suo genio distruttivo gli sopravvisse. La storia di Dora Maar incarna lo spirito del Novecento. La sua serietà, la sua perdizione, la sua capacità di vedere senza essere vista, l'ostinazione quasi infantile, lo straordinario talento. Gli incontri straordinari. L'amore, soprattutto. Dora e Picasso, Dora e gli uomini: la lotta, la solitudine, la morte. Concita De Gregorio e Sandra Toffolatti offrono una versione a due voci di un testo vivo, che muta continuamente forma e che cambia nella relazione con chi ascolta.

Qui il video https://www.youtube.com/watch?v=tvSiqmMEXRg&t=23s&fbclid=IwAR04jP52X_NciDPSYyLF_xJ558UefpxBl-Zk11oC3eTvjlceHjsa4eeEOo8

Concita De Gregorio sta lavorando a una nuova produzione Teatri di Bari, con la regia di Teresa Ludovico che andrà in scena a dicembre, dal 17 al 20, dal titolo "Un'ultima cosa" in cui ritorna l'immagine di Dora Maar assieme a quella di altre figure luminose del Novecento, il sottotitolo dello spettacolo è "Cinque invettive, sette donne e un funerale", ci sarà la musica dal vivo di Erica Mou, lo spazio scenico e le luci sono a cura di Vincent Longuemare.