Martedì, 16 Ottobre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, Ezio Mauro porta in scena il caso Moro: 'Il condannato' in programma al teatro Kismet

Lo spettacolo del giornalista dedicato allo statista pugliese è uno dei tre appuntamenti del prologo della stagione teatrale 2018-2019

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 28/09/2018 da Redazione

Il teatro Kismet – Opificio per le arti di Bari il 26 e 27 ottobre 2018 e il 3 novembre riapre le porte ai suoi spettatori con un prologo della stagione "Farsi Mondo", a cura di Teresa Ludovico. "In questo prologo - spiega Ludovico -  il teatro incontra il giornalismo, la musica, storie antiche e di oggi, con uno sguardo anche femminile. Un'anticipazione di quella che sarà la stagione 2018/19 Farsi mondo".

Si parte il 26 ottobre con Donne come noi, tratto dall'omonimo libro edito da Sperling & Kupfer, scritto dai giornalisti della redazione di "Donna Moderna" in occasione dei 30 anni della rivista, diretta dalla pugliese Annalisa Monfreda. Donne come noi raccoglie 100 storie di italiane contemporanee che con la forza della loro tenacia, competenza e coraggio hanno fatto qualcosa di importante.

Lo spettacolo di Giulia Minoli ed Emanuela Giordano, porta in scena 5 artiste che interpretano di volta in volta alcune delle protagoniste del libro, accompagnato da pianoforte, violoncello e fisarmonica. Interprete principale è l'attrice e cantante Tosca con Giovanna Famulari, Maria Chiara Augenti, Anna Mallamaci, Rita Ferraro e Fabia Salvucci: insieme per raccontare donne che hanno cambiato la loro vita e quella delle altre, che sono una speranza, che possono essere prese come esempio. Tra le tante: Fabiola Gianotti direttrice generale del CERN, Pinin Brambilla Barcilon restauratrice dell'Ultima cena, Elena Cattaneo farmacologa, biologa e senatrice a vita, nota per le sue ricerche sulle cellule staminali e sulla malattia di Huntington, Chiara Vigo tessitrice, ultima maestra di bisso al mondo, Paola Zukar signora del rap, manager di artisti come Fabri Fibra e Marracash, Roberta Buzzolani procuratore capo di Sciacca, Francesca Bosco una delle più note cybercriminologhe d'Italia, Bebe Vio schermitrice e campionessa paralimpica, Sofia Goggia tra le più importanti sciatrici e vincitrice della medaglia d'oro nella discesa libera ai recenti Giochi Olimpici invernali.

Il 27 ottobre, invece, sul palco del teatro Kismet – Opificio per le arti di Bari ci sarà Ezio Mauro con "Il condannato. Cronache di un sequestro", dedicato alla figura di Aldo Moro.  Il giornalista ripercorre i 55 giorni che cambiarono la storia d'Italia: quelli del sequestro e dell'uccisione, per mano delle Brigate Rosse, di Aldo Moro. Mauro racconta gli eventi di quei mesi attraversando Roma, il cuore fisico di questa tragedia, utilizzando materiali di repertorio unici. (Ingresso 18 euro, ridotto 15 euro, info 080.579.76.67).

Il 3 novembre è in programma un evento speciale con Gilgameš, una storia scritta e raccontata da Teresa Ludovico, ispirata al mito dell'epopea babilonese.  Alle percussioni ci sarà il maestro Cesare Pastanella, trombone, tuba tibetana e radong maestro Michele Jamil Marzella. Una produzione Teatri di Bari/Kismet.



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet