Mercoledì, 21 Ottobre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Premio Presìdi del Libro, domenica si vota in più di 100 biblioteche e librerie pugliesi

Per votare basterà compilare una scheda contenente la lista dei titoli, sottoscrivendo anche i propri dati, perché proprio tra i votanti sarà selezionato il “Lettore dell’anno”

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 28/02/2019 da Redazione

La terza edizione del Premio Presìdi del Libro entra nel vivo. Venerdì 1 e sabato 2 marzo da Foggia a Lecce in più di 100 biblioteche e librerie saranno allestite le urne per permettere a tutti i lettori di votare il proprio libro preferito tra i cinque prescelti.

Per il Premio “Libro dell’anno” si contendono il titolo: 
Giosuè Calaciura con “Tram di Natale” (Sellerio), Paolo Giordano con “Divorare il cielo” (Einaudi), Nadia Terranova con “Addio fantasmi” (Einaudi), Daniele Semeraro con “Ana Macarena” (Castelvecchi) e Mariolina Venezia con “Rione serra venerdì” (Einaudi).

La competizione letteraria, organizzata dall’associazione Presìdi del Libro, si è distinta per l’alta partecipazione e il coinvolgimento dei lettori come protagonisti nelle fasi di selezione e premiazione.

«Il “Premio Presìdi del Libro” nasce da una sorta di mobilitazione dal basso, direi quasi “comunitaria”, il cui fine strategico – spiega Anna Maria Montinaro, presidente dell’associazione Presìdi del libro - è quello di avvicinare il maggior numero di persone alla lettura, contrastando le tendenza negative che in questo settore così importante e delicato si sono manifestate in questi ultimi anni. L’idea, sulla base della quale il concorso si muove, è che ciascun presidio, costituito da reti di gruppi di lettori, scelga il suo libro preferito, senza limitazione di genere. È un premio che non può prescindere dall’esistenza di strutture deputate alla lettura come biblioteche, librerie, che sono i luoghi dove i lettori s’incontrano e questo fine settimana voteranno il loro libro preferito. Il nostro obiettivo è essere portatori sani di lettura per creare benessere nella comunità».

Per votare basterà compilare una scheda contenente la lista dei titoli, sottoscrivendo anche i propri dati, perché proprio tra i votanti sarà selezionato il “Lettore dell’anno”: cinque votanti estratti a sorte si aggiudicheranno i libri scritti da Alessandro Leogrande e saranno premiati il 7 aprile 2019 al teatro Fusco di Taranto.