Domenica, 5 Dicembre 2021 - Ore
Facciamo Notizie

'Dal bello il bene: il dono del natale', un percorso educativo ed esperienziale per 25 minori

L'assessora al Welfare, Francesca Bottalico: 'Sensibilizzare i più piccoli ai valori di solidarietà e reciprocità'

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 27/12/2016 da Redazione

Nell’ambito delle iniziative natalizie organizzate in favore dei minori in condizioni di disagio, dal 27 dicembre al 5 gennaio si svolgerà “Dal bello il bene: il dono del Natale”, un’iniziativa promossa dall’assessorato al Welfare e realizzata dal centro diurno “Volto Santo” in collaborazione con l’istituto delle suore Francescane Alcantarine.

Il progetto condurrà 25 tra bambini e adolescenti, anche con disabilità, in un breve percorso incentrato sul dono inteso come esperienza educativa da compiere, offrendo a bambini e ragazzi, grazie al lavoro di animatori, esperti ed educatori, una qualità personale per migliorare i loro rapporti con gli altri e anche con se stessi.

Sviluppare la capacità di donare qualcosa agli altri pur non possedendo molto a livello materiale, è infatti uno dei principali obiettivi di questo percorso.

“Quest’anno tantissime sono state le iniziative rivolte ai minori – commenta Francesca Bottalico - che in tutto il mese di dicembre hanno proposto occasioni di incontro, riflessione e condivisione nelle piazze, ma anche nei centri educativi. Riteniamo che il Natale possa offrire un’opportunità fortemente educativa sul senso del dono, dell'essenzialità e della attenzione all’altro, ed è questa la ragione per cui quest’anno abbiamo promosso, tra le altre cose, le case del dono, che ancora il 30 dicembre e il 5 gennaio saranno aperte per raccogliere beni e doni per minori chi è in difficoltà, come pure esperienze educative  come dal bello il bene affinché queste giornate siano un ulteriore stimolo per sensibilizzare le nuove generazioni ai valori di solidarietà e reciprocità”.

L’intero progetto sarà strutturato coerentemente con il messaggio proposto, per cui dalle cose belle nasce e si sviluppa il bene e che è bello donare, e si svolgerà attraverso momenti di socializzazione e laboratori manipolativo-creativi, oltre che momenti di gioco organizzato affidati a personale qualificato.

Ciascun incontro sarà arricchito dalle testimonianze di uomini e donne che realizzano concretamente l’idea del dono, donando il proprio tempo e il proprio talento a progetti solidali.

Tutte le giornate si apriranno con un momento di accoglienza dei minori, che sarà seguito dalla presentazione del tema del giorno; quindi si passerà alle attività di laboratorio (75 minuti circa). Prima di concludere la giornata ci sarà la merenda da vivere tutti assieme e infine un momento di condivisione e di feedback su quanto fatto, quindi il saluto.

Le attività di laboratorio saranno svolte dividendo i minori in piccoli gruppi e alterneranno esperienze di manualità, creatività e gioco per promuovere il rispetto delle regole e una socializzazione positiva.

 



loading...