Martedì, 10 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Notte della Taranta 2018, svelati i dettagli del concertone a Melpignano: incontro tra pizzica, rap e jazz

Tra gli ospiti della manifestazione finale ci saranno il rapper Clementino, James Senes, Frank Nemola e Après la Classe. L'ospite internazionale sarà annunciato il 24 luglio

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 27/06/2018 da Redazione

Tutto pronto per l’edizione 2018 della Notte della Taranta. Il Festival itinerante partirà il 3 agosto a Otranto e toccherà circa 15 città salentine. Il 25 agosto è in programma il concertone a Melpignano, evento seguito da migliaia di persone provenienti da ogni parte del mondo.

Tra gli ospiti della manifestazione finale ci saranno il rapper Clementino, Enzo Gragnaniello, James Senese, Frank Nemola, Davide Brambilla, Après la Classe, Yilian Canizares, Dhoadh Gypsies, e il poeta popolare salentino Mino De Santis. Al cast si unirà l’ospite internazionale che sarà annunciato il 24 luglio a Lecce.

 “E’ un grande onore per me dirigere l’Orchestra Popolare La Notte della Taranta, ha commentato Andrea Mirò.  Quando ho ricevuto l’invito da parte della Fondazione ho accettato con entusiasmo. Credo che il Concertone di Melpignano sia oggi quell’altrove, quell’altro tempo,  che tutti abbiamo voglia di vivere. Ci sarà sicuramente un’attenzione alta nel reinterpretare un materiale così ancestrale e profondo e dall’identità esplosiva, l’idea è quello di mischiarlo a suoni di impianto rock, dove per rock si intende un’apertura all’utilizzo di strumenti eclettici e duttili come la chitarra elettrica, e anche il gioco, che mi piace molto e mi appartiene, delle dinamiche, delle alternanze tra vuoto e pieno, tranquillo ed esplosivo, suono liquido e ritualità ritmica potente”.

 La grande novità dell’edizione numero 21 del Concertone sarà l’incontro tra pizzica e rap con la partecipazione tra gli ospiti di Clementino. Il rapper napoletano conosciuto per la sua straordinaria capacità nel freestyle sarà chiamato a rappare tre brani della tradizione musicale salentina. E da Napoli arriveranno anche il sassofonista James Senese e il cantautore Enzo Gragnaniello a suggellare l’incontro che si preannuncia di forte impatto sonoro ed emotivo tra la musica popolare napoletana e la pizzica salentina. Con il violino e la voce di Ylian Canizares si viaggerà nel mondo tra grico (lingua minoritaria della Grecìa salentina) e yoruba (lingua degli antenati dell’Africa occidentale),  tra ritmi latini e jazz.  Dall’India, sul palco di Melpignano, approderà la ricca cultura e tradizione del Rajastan con il gruppo Dhoad Gypsies, poeti, cantanti, acrobati e ballerine del paese dei Maharajà. Le sonorità esotiche con lo ska-punk della band salentina Après La Classe  si mescoleranno al sound potente e deciso dell’Orchestra Popolare che ospiterà i musicisti Frank Nemola, trombettista leccese dal 1998 nella band di Vasco Rossi e Davide “Billa” Brambilla, fisarmonicista. Sarà la voce profonda di Mino De Santis a interpretare l’inedito brano dedicato al paesaggio, tema centrale dell’edizione 2018 del Festival, scritto dal cantautore di Tuglie.

Musica ma anche danza nella notte dei duecentomila pizzicati. A guidare il Corpo di Ballo sarà il coreografo Massimiano Volpini che dal 2001 collabora con Roberto Bolle.   Volpini presiederà le audizioni dei ballerini accademici e popolari in programma il 7 luglio a Corigliano d’Otranto (LE)  e l’8 luglio a Roma. “Partirò dalla pizzica, ha spiegato Volpini,  per esplorare altri linguaggi, siamo già a lavoro con il maestro concertatore per trasformare il palco di Melpignano in un immenso paesaggio di emozioni. 

Il programma è stato annunciata oggi a Roma in conferenza stampa alla sede dell'Associazione Stampa Estera, alla quale hanno preso parte gli artisti: Andrea Mirò, maestro concertatore dell'edizione 2018 de La Notte della Taranta, il coreografo Massimiliano Volpini, il ministro per il Sud Barbara Lezzi, il presidente della Fondazione La Notte della Taranta Massimo Manera, l'assessore regionale all'industria turistica e culturale Loredana Capone, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il presidente dell'Unione dei Comuni della Grecìa Salentina Ivan Stomeo, il responsabile marketing privati e aziende retail di Banca Intesa San Paolo Andrea Lecce, il direttore artistico dell'Orchestra Popolare de La Notte della Taranta Daniele Durante.

Nel saluto del sottosegretario ai beni culturali Lucia Borgonzoni il suo portavoce Vito D'Adamo, ha invitato la Fondazione e la Regione Puglia a collaborare per la creazione di un percorso sulla magia, partendo dalla ricerca di Ernesto De Martino.