Domenica, 20 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

#Toti #Tata il #Petruzzelli e... il 'Trionfo di Natale' (FOTO/VIDEO)

Per Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo oltre 4.200 spettatori e in rete video cult

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 26/12/2014 da Costanza Carrieri
E anche questo Natale 2014 sarà un pezzo che andrà ad aggiungersi alla storia della mitica coppia coppia Solfrizzi -Stornaiolo, amata e conosciuta come Toti e Tata. Tre repliche del loro ultimo spettacolo "Il Cotto e il Crudo" da tutto esaurito in un Teatro Petruzzelli che dal loggione alla platea, passando per i palchi, ha condiviso un regalo di Natale inaspettato. Per tutti, anche per gli stessi protagonisti.
Lo spettacolo, patrocinato dal Comune di Bari in collaborazione con la Fondazione Petruzzelli, si snoda su un canovaccio che prende spunto da quanto accaduto in Puglia dopo la scelta di Solfrizzi di trasferirsi nella capitale. La rinascita di una regione di cui il mondo parla per le sue straordinarie bellezze turistiche, la cucina genuina ed eccellente, gli investimenti in innovazione, e le produzioni cinematografiche. L'analisi travolgente, pungente e divertente di chi ha deciso di andare e di chi invece non si è pentito di restare.
Due ore di spettacolo in cui il coinvolgimento del pubblico ė stato totale e che in un finale a sorpresa a qualcuno ha fatto pure "venire i brividi".
Tutti insieme in coro a cantare i successi televisivi degli amatissimi Toti e Tata scritti da Gennaro Nunziante. Da "Mo e chi è" a "Matrimonio metafisico", da "127 Abarth" a "Kindertutenlieder", in un Petruzzelli "felice" che ha voluto dimostrare ai suoi beniamini di non aver dimenticato (Guarda il video). Nulla. Dai ritornelli ai gesti, dal senso di una satira irriverente puntata sull'attualità, al gusto dell'improvvisazione. Un "Two Man Show" dai ritmi intensi e serrati che gioca con l'alto e il basso e collega artisti e pubblico con una grande energia.   
Risate ed ancora risate. Applausi ed ancora applausi. Standing ovation finale e pure qualche lacrimuccia. Per tutti però la speranza ė che questa volta non sia l'ultima. Perché Emilio e Antonio "ci sono" ancora e "chiacchiere non ce ne vogliono".