Sabato, 15 Dicembre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, il festival 'Periferie animate' arriva a Santa Rita: in programma laboratori, giochi per bambini e street food

A partire da sabato 29 settembre spazio anche a una mostra fotografica su alcune famiglie di Santa Rita realizzate da Niki Genchi

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 26/09/2018 da Alessandra Rizzi

Giochi, spettacoli, teatro, attività circense e tanto cinema. Soprattutto d’animazione. È ricchissimo il programma di Periferie Animate, festival ideato da Sinapsi Produzioni Partecipate, sostenuto dalla SIAE nell’ambito del bando S'Illumina - copia privata per i giovani per la cultura e che si svolgerà il 29 e 30 settembre a Bari.

Dopo la prima edizione realizzata a San Pio, quest’anno il festival colorerà il quartiere Santa Rita dove, grazie alla collaborazione con la parrocchia e il centro sociale Circumnavigando, a partire dalle 17.00 di sabato ci saranno laboratori creativi e di racconto partecipato, giochi, spettacoli e letture animate mentre nell’area in via Costruttori di pace ci sarà spazio per lo street food e la mostra fotografica su alcune famiglie di Santa Rita realizzate da Niki Genchi.

Il festival è però formalmente iniziato lunedì 24 settembre con dei workshop che alcuni registi under 35 provenienti da tutta Italia- Tommaso Gialli, Filippo Foglietti, Giulia Landi, Collettivo Upendi, Francesca Devicienti, Antonio Stea- hanno creato con 65 studenti della scuola Manzoni-Lucarelli: per tutta la settimana stanno lavorando alla realizzazione di corti di animazione sul tema della diversità e che saranno proiettati e premiati il 30 settembre. Il cinema quindi, ancora una volta, diventa strumento di inclusione sociale, mezzo per riflettere e far riflettere bambini e adulti sul tema della diversità.

“Parliamo ai più piccoli affinché gli adulti aprano gli occhi – spiega il direttore artistico di Periferie Animate, Vincenzo Ardito  ecco perché abbiamo voluto creare nel festival uno spazio dove il cinema d’animazione dialoga con le altre arti, con la letteratura, e punta a far arrivare nel quartiere bambini e famiglie dal resto della città. Il Cinema d’animazione ci aiuta a declinare le diverse sfaccettature della diversità. Investire sull’aspetto ludico è per noi una sfida, ma lo facciamo attraverso l’attivazione di partnership virtuose, che danno valore alla scelta di raccontare le difficoltà delle periferie attraverso il cinema”.

Per questa seconda edizione di Periferie Animate è stato inoltre indetto un concorso per corti d'animazione: su oltre 500 proposti al Festival ne sono stati selezionati 12 che verranno giudicati da una giuria e premiati il 30 settembre durante la proiezione finale. Tra le tante proiezioni in programma, infine, sabato sera alle 20 si proietterà, a cura de La Scatola Blu, Big Fish and Begonia di Liang Xuan Zhang Chun, un film d’animazione che dalla Cina racconta il coraggio delle scelte.

 

Per partecipare alle attività- tutte ad ingresso libero e gratuito- è consigliabile prenotare inviando una mail a sinapsiproduzionipartecipate@gmail.com.



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet