Mercoledì, 8 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Andria, rinnovato il prodigio della Sacra Spina

Il sangue presente sulla spina assume un colore più vivido ogni volta in cui il venerdì Santo coincide con il 25 marzo, data dell'Annunciazione

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 26/03/2016 da Redazione

“Ho il piacere di annunciare a voi tutti in maniera solenne che il miracolo ha avuto inizio!”. Ad annunciarlo è stato il mons. Raffaele Calabro durante la messa del Venerdì Santo celebrata ad Andria. Qui si trova la Sacra Spina, un frammento di corona indossata da Gesù.

Il prodigio si rinnova ogni volta in cui il venerdì Santo coincide con il 25 marzo, giorno dell’Annunciazione. Il sangue di cui è macchiata la Sacra Spina diventa più vivido. Gli esperti hanno scritto nel verbale che dalle 16.10 alle 17.10 “si sono rilevate a occhio nudo una seconda gemma, posta all'apice della Spina, e una terza gemma, posta 4/5 mm sotto la prima; ancora più verso la base della Spina, il residuo del precedente prodigio dell'anno 2005 è sembrato rifiorire".