Martedì, 23 Aprile 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Pasta nera', il documentario di Alessandro Piva al Cinema Esedra di Bari

L'appuntamento, in programma domenica 27 gennaio, è organizzato per riflettere sulla Giornata della Memoria

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 26/01/2019 da Redazione

Domenica 27 gennaio alle ore 11.00, presso il Cinema Esedra di Bari, per la Giornata della Memoria sarà proiettato il film documentario Pasta Nera alla presenza del regista Alessandro Piva. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con l’associazione di volontariato Seconda Mamma ONLUS e l’associazione politica/movimento culturale La Giusta Causa, sarà l’occasione per un momento di riflessione su un tragico e oscuro periodo della storia del nostro Paese e dell’Europa e per celebrare le belle iniziative di aiuto organizzate nell’Italia del dopoguerra. In quegli anni, tra il 1945 e il 1952, più di 100.000 bambini del Sud italiano più svantaggiato furono ospitati temporaneamente da famiglie del Centro-Nord. Anche quei bambini, come i deportati ebrei dei campi di concentramento e come i soldati verso il fronte, prendevano un treno. Per loro non era per fortuna un treno verso la morte, ma verso la speranza e il futuro, per lasciarsi alle spalle la povertà e le macerie del dopoguerra e vivere un’esperienza che non avrebbero mai più dimenticato. Con Pasta Nera (50’) Alessandro Piva, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico, decide di riportare alla luce uno dei migliori esempi di solidarietà e spirito unitario nella storia del nostro Paese. Il film, premiato al Festival di Venezia, ha conseguito una nomination ai David di Donatello. Prima del film di Piva verrà proiettato un breve video tratto dal concerto dell’orchestra giovanile KEEP in TOUCH ( composta 350 alunni delle scuole medie ad indirizzo musicale di Puglia) che lo scorso anno nell’ambito del festival musicale Anima Mea, ha eseguito la composizione Happiness Trains del musicista Antonio Giacometti, ispirato, come l’opera di Piva, alle storie dei Treni della felicità.



loading...