Lunedì, 30 Novembre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Teatri di Bari non va in vacanza: Natale in città con spettacoli, laboratori creativi e promozioni speciali

Torna anche il Buono regalo “A Natale regala Teatro”: 5 ingressi a scelta fra gli spettacoli in programma al Kismet e all'Abeliano

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 25/12/2018 da Redazione

Teatri di Bari festeggia il Natale in città con numerosi eventi e spettacoli. Ecco qui il programma completo:

Dal 20 al 23 e dal 25 al 30 dicembre (h. 18)

Progetto Periferie al TEATRO ABELIANO

COME POLLICINO (dai 5 anni)
con Tony Marzolla e Anna de Giorgio, regia e drammaturgia di Damiano Nirchio, produzione SENZA PIUME
Ingresso 5 € - 3 € per i residenti del quartiere e delle altre periferie

Una riflessione giocosa sul potere, sul "diventar grandi" in modo non-violento, su crescita individuale e progresso civile. In una piccola città un Grande Dittatore Generale si è impossessato di tutto e di tutti: nessuno lo ha mai visto, ma il suo metallico vocione terrorizza la gente dagli altoparlanti disseminati nelle strade. Tutto è proibito: esprimere le proprie idee, la musica, i colori, persino affacciarsi alla finestra. Il Progetto Periferie dunque nasce dalla esigenza di portare a Teatro il pubblico dei quartieri più popolari di Bari. Partendo dagli spettacoli con tematiche semplici e tradizionali, passando per spettacoli dedicati alle famiglie e dunque con maggiore attenzione ai bambini e ai ragazzi, per arrivare a una graduale abitudine a spettacoli con tematiche sociali e di interesse diretto di queste comunità.

30 dicembre h 17.30 e 19
TEATRO KISMET
EVENTO SPECIALE: TRIPULA
Catalogna – Spagna
da 5 anni

Farrés Brothers i cia, di Jordi Palet, Pep Farrés, Jordi Farrés, drammaturgia e regia Jordi Palet i puig
con Jordi Palet e Pep Farrés

Un vero e proprio viaggio a bordo di una mongolfiera attraverso cieli inesplorati. Tripula è un sogno a occhi aperti in cui gli spettatori diventano veri e propri avventurieri diretti in luoghi fantastici (il mare dei dubbi, il cielo domestico sono solo due piccoli esempi) alla ricerca dei tre animali che prima dell’uomo solcarono per la prima volta i cieli. Nel ventre di questa colorata mongolfiera, la compagnia inanella tecniche teatrali diversissime che spaziano dal teatro delle marionette alle ombre cinesi, dai giochi di luce a quelli sonori, e accompagnano lo spettatore fino a un inaspettato atterraggio. E se, una volta usciti da questo meraviglioso mezzo di trasporto, il mondo non fosse più lo stesso?

 

 

 

Dall’1 al 5 gennaio h.18 + 6 gennaio h. 17 e 18.45
TEATRO ABELIANO
LO SCHIACCIANOCI

di Damiano Francesco Nirchio
Liberamente ispirato al racconto omonimo di E.T.A. Hoffmann
musiche di Tchaikovsky
regia di Damiano Nirchio e Anna de Giorgio, con Elisabetta Aloia, Antonella Carone, Alessandro Epifani, Loris Leoci

Mancano pochi giorni a Natale e tutti sono felici nelle loro case felici, con le loro famiglie felici. Esattamente come in una bella fiaba… o almeno così dovrebbe essere. Ma non per Maria che da un po’ non sorride più: pensieri neri come topacci vengono ogni notte a toglierle il riposo.

5 gennaio h 21
BEFANA al TEATRO KISMET
LA LUNA NEL LETTO / TEATRI DI BARI / CREST
CAPPUCCETTO ROSSO
drammaturgia, regia, scene e luci Michelangelo Campanale, con i danzatori Eleina Claudia Cavalli, Erica Di Carlo, Francesco Lacatena, Marco Curci, Roberto Vitelli

Michelangelo Campanale dirige un gruppo di danzatori-acrobati affrontando la più popolare tra le fiabe: Cappuccetto Rosso, che arriva da lontano e grazie alla scrematura del tempo racconta argomenti legati alla vita, in maniera semplice, ma esatta. Le relazioni tra i personaggi e la dinamica della storia si rivelano sulla scena attraverso il corpo, il linguaggio non parlato, ispirato all’immaginario dei cartoni animati di inizio ‘900; le luci, i costumi e le scene si compongono in una danza di simboli, citazioni pittoriche (Goya, Turner, Bosch, Leonardo da Vinci), che ridisegnano la fiaba con la semplicità di ciò che vive da sempre e per sempre.