Mercoledì, 23 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Festival 'Del Racconto, il Film', oggi la Notte Bianca del Cinema

Gran finale della quinta edizione con registi, attori e scrittori. Anche Milena Vukotic e Lando Buzzanca

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 23/08/2014 da Redazione
L'appuntamento è per oggi nella parte antistante il Castello angioino di Mola di Bari con la grande festa finale della quinta edizione del Festival di cinema&letteratura “Del Racconto, il Film”: La Notte Bianca del Cinema.
Novità assoluta della Notte Bianca di quest’anno è la prima parte della serata dedicata ai bambini. Dalle 19 alle 21, infatti, saltimbanchi, sputafuoco, giocolieri e artisti di strada animeranno le vie limitrofe al castello con spettacoli e animazione per bambini.
Dalle 19.00 nella Corte e nella sala interna del castello, si alterneranno ogni mezz’ora circa, gli appuntamenti con la letteratura e con il cinema, per tutte le fasce d’età. I dieci corti che verranno proiettati durante la serata organizzata dalla cooperativa sociale “I bambini di Truffaut” sotto la direzione artistica di Giancarlo Visitilli, sono stati scelti attraverso la “Chiamata all’Arte” lanciata da Apulia Film Commission a giugno. In pratica, anche attraverso l’invito comparso sul sito di AFC, i registi hanno inviato le loro opere (vincitrici o segnalate in molti Festival di richiamo nazionale), e quelle scelte sono state girate in Puglia, raccontano la Puglia o sono state prodotte dall’AFC.
Durante La Notte Bianca del Cinema torna una parte delle sezioni che hanno composto la quinta edizione di “Del Racconto, il Film”: “La Puglia che gira intorno” per i film girati e/o prodotti in Puglia; “La terra vista dalla luna” per i film dal tema prettamente Sociale; “I quattrocento colpi” per i film di nuova produzione e di vario genere; “Non ci resta che leggere” per gli incontri letterari; “Il gioco serio del teatro” per gli incontri teatrali; “Una musica può fare” per gli incontri con i musicisti.
Dalle 19.30 e fino alle 2.30 circa, si alterneranno sul palco 20 registi provenienti da tutta Italia, che presenteranno i corti fra i più premiati in Italia; 14 attori/attrici; 7 uomini e donne di Cinema (sceneggiatori, musicisti, costumisti, produttori). Tra le pellicole in programma un’anteprima cinematografica per il Sud Italia.
Dalle 19 alle 22.30 anche 5 scrittori.
Due gli attori eccezionali che hanno fatto la storia del cinema italiano e che interverranno alla Notte Bianca: Milena Vukotic, interprete di “Un amato funerale” di Luca Murri e Lando Buzzanca protagonista di “Dove il silenzio fa molto rumore” di Rina La Gioia.
“In cinque anni, coincisi con il tempo della crisi, non solo economica – ha dichiarato il direttore del festival Giancarlo Visitilli - portare avanti un’impresa come quella di un Festival non è affatto semplice. E’ un rischio, una scommessa, specie per una cooperativa come “I bambini di Truffaut”, una Cooperativa sociale. In parte, noi, nonostante i contributi economici non sempre utili, soprattutto quando in un Festival devi prenderti il diritto, come per questa edizione, delle anteprime nazionali e internazionali, abbiamo dalla nostra parte il contributo più importante ed essenziale: quello delle persone. In cinque anni, in ogni luogo dove il Festival è migrato e ha ‘preso’ casa, abbiamo ritrovato un pubblico, formatosi, col tempo, colto, desideroso di approfondire e discutere di problematiche soprattutto sociali, avendo questo Festival la specificità di coniugare il Cinema e la Letteratura solo su temi sociali. Vorrei sottolineare – ha continuato - anche la soddisfazione di aver ricevuto richiesta quest’anno da parte di sette amministrazioni comunali, sparse nel territorio pugliese, che volevano il Festival. Abbiamo aggiunto solo un Comune, che si è rivelato vincente e sorprendente: Bitonto. Ma anche la conferma di Mola di Bari e della sua massima accoglienza e disponibilità, nella speranza che in quel luogo, dove il Festival è nato, possa continuare ad esserci, essendoci l’anno prossimo le nuove Amministrative. Anche Sannicandro di Bari si è rivelato, ancora una volta, un luogo dove la gente ha risposto benissimo e con molto entusiasmo. Adesso – ha concluso Visitilli - si comincia, ad andare in giro per Festival internazionali, di Cinema e Letteratura, a leggere e approfondire, in vista della prossima edizione. Avverto anche il dovere di ringraziare tutti i colleghi della stampa e le varie testate, anche quelle nazionali, per l’ottimo contributo al Festival, che avverto sempre più come una macchina, i cui ingranaggi si potenziano di anno in anno”.
Tanti, si diceva, gli ospiti che ci faranno l’onore di salire sul palco per La Notte Bianca del Cinema: da Felicita Scardaccione, mamma di Felicottera, a Michele Diana, da Andrea Simonetti a Carlotta Miceli Bonacci, e poi ancora Massimiliano Frateschi, Saba Salvemini, Annik Strohm, Fabio Leli, Attilio Simeone, Giovanni Aloisio, Tiziana Loconsole, Andrea Cramarossa, Livia Bucci, Antonio Candalice, Luca Murri, Flavio Costa, Rina La Gioia, Davide Rizzo e Vito Accettura per il cinema, Fabio Geda, Nico Papa, Fulvio Frezza e Salvo Fuggiano per la letteratura.
Una l’anteprima per il Sud Italia che concluderà la Notte Bianca. Quella di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno: “Le cose belle” di Agostino Ferrente – che sarà presente alla serata - e Giovanni Piperno. Un film vincitore di numerosi premi, che narra tredici anni di vita senza filtri, ma solo con l’aiuto della verità.
Direttore del Festival cineletterario “Del Racconto, il Film” è Giancarlo Visitilli, presidente della Cooperativa Sociale “I bambini di Truffaut”. Quest’ultima è l’ente organizzatore della manifestazione, insieme ad uno staff di professionisti. La Cooperativa si prende cura di minori a rischio, fra bambini e adolescenti, che hanno subito violenza fisica e psicologica (figli di ergastolani, bambini prostituti, orfani, ecc.), anche attraverso percorsi formativi, ludico-didattici legati al Cinema, al Teatro e alla Musica.
La quinta edizione di “Del Racconto, il Film” è promossa dalla “Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo”, patrocinata da Provincia di Bari, Comuni di Mola di Bari, Sannicandro di Bari e Bitonto.
Partner dell’edizione 2014: Amnesty International, AMREF, Apulia Film Commission, Associazione Nazionale Magistrati, Beat Onto Jazz Festival, Caritas Bari-Bitonto, Centro Interdipartimentale di Studi sulla Cultura di Genere – UNIBA, Centro Studi Vittorio Bodini, CGIL, Coop. Camera a Sud, EduwebTV, Effetto Notte, Emergency, L’Edificio della Memoria, LasciateCIEntrare, Made in Carcere, Officine Culturali- Laboratorio Urbano Cassano Murge, Ordine degli Avvocati di Bari, Save the Children, SNCCI Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, Sportello Elp, Summer School “Da grande voglio fare il maestro”, Tribunale dei Minori, Ufficio Garante Diritti delle Persone sottoposte a misure restrittive della libertà – Puglia, Ufficio Garante regionale dei Diritti del Minore, Unicef, Unisco.
Anche per la Notte Bianca prosegue la Partnership con La Gazzetta del Mezzogiorno, la Repubblica, Corriere del Mezzogiorno, Ilikepuglia.
Le librerie partner del Festival: Culture Club Cafè di Mola di Bari, Libriamoci di Bitritto, Libreria del Teatro di Bitonto.
L'accesso all’evento, consentito fino ad esaurimento posti, prevede un contributo libero, anche minimo, da destinare ai progetti sociali della cooperativa, a favore dei minori.