Mercoledì, 20 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Libri e rose' alla Laterza di Bari nella Giornata Mondiale del Libro

'Libri in sospeso' per i lettori dall'associazione 'Donne in corriera'

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 23/04/2014 da Redazione
Oggi Giornata mondiale Unesco sul libro e il diritto d'autore, una giornata che si celebra con numerose iniziative con un occhio particolare alla Catalogna dove nel giorno di San Giorgio, il 23 aprile appunto, le strade vengono invase da fiori e libri. Vi è l'usanza, infatti, che gli uomini regalino una rosa alle donne e ne siano contraccambiati con un libro. Negli ultimi tempi libri accompagnati da una rosa sono regalati anche alle donne.
Le origini di questa tradizione sono lontane. Secondo alcune fonti la festa del libro e della rosa si celebrò per la prima volta il 7 Ottobre del 1926. L’idea originale fu dello scrittore valenziano Vicente Clavel Andrés che la propose alla Cámara Oficial del Libro de Barcelona. Poco dopo, nel 1930, si cambiò la data al 23 Aprile, per commemorare nello stesso giorno l’anniversario della morte degli scrittori Miguel de Cervantes e William Shakespeare (il 23 Aprile si celebrano anche altri illustri anniversari di nascita o morte di scrittori come Josep Pla (1981), Maurice Druon (1918), Halldór Laxness (1902), Vladimir Nabokov (1899) e Manuel Mejía Vallejo (1923). Nel 1964 tutti i paesi di lingua spagnola e portoghese adottarono tale data per festeggiare il libro (e la lettura) e nel 1993 una simile scelta fu presa anche dai paesi della Comunità Europea. Fu proprio a partire da tali positive premesse, e con l'appoggio dell'Unione Internazionale degli Editori, che il governo spagnolo presentò all'UNESCO la proposta di promuovere per il 23 aprile la Giornata mondiale del libro e del diritto d’Autore, proclamata da questa organizzazione nel 1955.
Anche in Italia l'usanza sta prendendo piede con iniziative scollegate fra loro ma molto apprezzate. Come quella che vi segnaliamo a Bari nella Libreria Laterza organizzata dall'Associazione Donne in corriera per questo pomeriggio alle 18.00 e che ha per protagonista lo scrittore Vito Bruno che, insieme con Onofrio Pagone e Andrea Cramarossa, presenterà il suo ultimo libro "La rinascita del pesce palla" (Manni).
A chiusura dell'incontro le Donne in corriera lasceranno una serie di libri a disposizione gratuita dei lettori, aderendo così al Libro sospeso, l'iniziativa nata in una libreria milanese e importata in Puglia da Marina Losappio dei Presìdi del libro.
Tra le altre presentazioni in corso in città, infine, vi segnaliamo al fortino Sant'Antonio di Bari, alle ore 17.00, "Diario Rossani. La difesa dello spazio pubblico e la privatizzazione della città" di Nicola Signorile. Con l'autore intervengono Mauro La Notte, Sergio Bisciglia e Francesco Marocco. Ingresso libero.