Mercoledì, 24 Aprile 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Molfetta, Marianne Mirage ospite del Giovedì Friendly dell’Eremo Club

A seguire, sulla terrazza vista mare, la scena sarà nelle mani di Ghemon, poeta dell'hip-hop italiano

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 22/06/2017 da Redazione

È Marianne Mirage la prima protagonista dell’evento più cool dell’estate pugliese: il Giovedì Friendly dell’Eremo Club di Molfetta.  Appuntamento inclusivo e accogliente per definizione in grado di dar spazio con semplicità e leggerezza a tutti “i mondi possibili dell'amore”, come ama dire la direttrice artistica Luigia Altamura. Un esperimento leggero e festoso, arrivato al suo terzo anno di vita forte di una proposta artistica priva di barriere di genere, linguistiche, musicali, culturali e anagrafiche.

Dopo il breve showcase dell’anno scorso,  Marianne Mirage torna all’Eremo questa sera (apertura porte 20.30, ingresso gratuito)  con la sua voce moderna e la presenza scenica sensuale e carismatica. Fresca finalista di Sanremo Giovani con il brano Le canzoni fanno male, scritto da Francesco Bianconi (Baustelle) e Kaballà, che ha dato  anche il titolo all’Ep pubblicato a febbraio, ritratto di  una musicista completa che porta, insieme alla sua inseparabile chitarra, nel pop del futuro l’anima e tutti i colori della musica black. Scrittura e canto jazz/soul con una produzione che guarda alle tendenze più attuali del pop confluite in “Le canzoni fanno male“, registrato a Londra e prodotto da due vincitori di Grammy come Tommaso Colliva e Riccardo Damian, un progetto di passaggio prima del prossimo lavoro discografico, una transizione ricca di una nuova energia e di una visione maturata con le esperienze di molti viaggi e dell’ultimo periodo di live acustici nei club: voce-chitarra (la storica Gibson 335) e calabash (percussione africana).


Giovanna Gardelli da Cesena, alias Marianne Mirage, è un’altra scoperta di Caterina Caselli, artista poliedrica (è laureata in Lettere e Filosofia e diplomata in recitazione presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano) che esprime la sua creatività con la voce e la chitarra, ma anche come regista dei suoi videoclip e come disegnatrice, curando l’artwork del primo disco, “Quelli come me” (2016) edito dalla Sugar e i visual dei suoi concerti. Il jazz come ispirazione, il cantautorato francese come passione, Mirage ha trascorso l’adolescenza on the road, in due anni si è esibita già in una lunga serie di concerti in Italia e all‘estero (Berlino, Parigi, Tokyo che hanno fatto da sfondo ad alcuni dei suoi videclip) ed è stata opening act di importanti artisti come Patty Pravo, Zucchero, Negramaro, Raphael Gualazzi, Benjamin Clementine e a maggio 2017 delle date italiane di Patti Smith.

Ma il primo appuntamento con il Giovedì Friendly non finisce qui. A seguire, sulla terrazza vista mare, la scena sarà nelle mani di Ghemon, al secolo Gianluca Picariello, classe '82, un poeta dell'hip-hop italiano, che incontra la storia della black music e si trasforma in cantante, dando vita ad un mix di generi unico. Il suo prossimo album, “Mezzanotte”, è atteso per fine 2017. Il suo dj-set abbraccerà in pieno i ritmi del funky e del soul, per un fiume di groove in piena.

A completare la serata, le selezioni musicali di Vodkatheduck, le creazioni artistiche di Adry De Martino e la danza Bhangra di Ashkara. Info e gadget sul Puglia Pride di scena a Bari il prossimo 1° luglio in un banchetto allestito per l’occasione negli spazi esterni dell’Eremo.

 - GIOVEDÌ FRIENDLY - proseguirà con Cristina Donà (29 giugno), Cesare Basile (6 giugno), Julie’s Haircut (20 luglio), Gazzelle (3 agosto) e Angela Baraldi (10 agosto). Programma in continuo aggiornamento.

 



loading...