Martedì, 23 Aprile 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari: torna l'appuntamento con 'la Festa dei popoli'

La decima edizione si terrà da sabato 30 maggio a lunedì 1° giugno a Parco Perotti

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 22/05/2015 da Redazione
Si terrà da sabato 30 maggio a lunedì 1° giugno a Parco Perotti la decima edizione della Festa dei popoli, ideata e organizzata dal Centro Interculturale Abusuan e dai Missionari Comboniani di Bari con il sostegno del Comune di Bari. Il programma completo degli appuntamenti è stato illustrato stamattina nel corso di una conferenza stampa a Palazzo di città alla quale hanno partecipato gli assessori all’accoglienza e integrazione Francesca Bottalico, alle Politiche Educative e Giovanili Paola Romano e alle Culture Silvio Maselli.
“Anche quest’anno - ha detto Koblan direttore artistico di Abusuan - la Festa dei popoli si ripropone come un momento importante per l’intera comunità barese, un’occasione gioiosa di festa per favorire l’incontro tra culture e tradizioni di Paesi diversi. Si tratta infatti di un evento unico perché riunisce realtà associative e istituzionali presenti sul territorio per testimoniare l’integrazione dei popoli e delle culture come valore imprescindibile di civiltà”.
“Alimenta l’incontro” è il tema di questa decima edizione della manifestazione - ha continuato padre Ottavio Raimondo, missionario Comboniano - abbiamo voluto così ricordare che l’unica battaglia che nessuno può perdere è quella per il cibo. Gino Girolomi, padre del biologico, scriveva Mangiare non è soltanto piantare, raccogliere, trasformare e cuocere cibo. Mangiare è dono, spiritualità, amicizia, fraternità, bellezza, calore, colore, sapienza, semplicità e compagnia”.
“È particolarmente importante per noi - ha dichiarato l’assessora Francesca Bottalico- continuare a sostenere e rilanciare questa iniziativa, che si colloca in un processo più ampio di sviluppo interculturale che vede fortemente impegnata questa amministrazione. Mi fa piacere quindi sottolineare la capacità di questa manifestazione che rende tutti protagonisti. Un bellissimo appuntamento che riesce a curare l’incontro tra la città di Bari e gli altri popoli”.
“Un’ulteriore occasione educativa e formativa per gli studenti baresi - così ha definito la Festa dei Popoli l’assessora Romano. In totale sono 17 le scuole coinvolte con 25 progetti che verranno presentati sul palco e negli spazi espositivi. La stessa immagine grafica in locandina è il risultato di una collaborazione con gli studenti del liceo artistico De Nittis – Pascali”.
In conclusione l’assessore alle Culture Silvio Maselli ha espresso soddisfazione per l’importante tappa raggiunta quest’anno dalla manifestazione augurando agli organizzatori un futuro di sempre maggiore e fervida attività.

La Festa percorre dal 2004 itinerari fondamentali per un processo di sviluppo interculturale del nostro territorio. L’idea di una grande festa felicemente condivisa nasce dalla convinzione che l’incontro tra entità culturali differenti e la moltiplicazione degli sguardi siano fonte preziosa per costruire una dimensione multiculturale della nostra città e per una sensibilizzazione alla ricchezza che l’accesso alla diversità e l’accoglienza dell’altro permettono di conquistare.

Festa dei popoli 2015 offre un ampio spazio a insegnanti e ragazzi delle scuole elementari, medie inferiori e superiori. Dalle ore 18.00 alle ore 21.00 del 30 maggio verranno presentati gli elaborati dei progetti interculturali svolti nel corso dell’anno scolastico (cori, danze, poesie, momenti di teatro, manifesti, abiti, ceramiche, cortometraggi, percorsi culinari).
Diverse scuole si sono organizzate appositamente e in poche settimane hanno realizzato manufatti, piccoli spettacoli o video. In totale partecipano 17 scuole con 25 progetti, che verranno presentati sul palco e negli spazi espositivi.

Una festa di giochi e colori per far sentire alla cittadinanza un grido di gioia e unione. L’appuntamento è alle ore 17.00 di sabato 30 maggio sulla spiaggia di “Pane e pomodoro”. Sul mare infatti si terrà un colorato rito realizzato da Kal dos Santos con la comunità afro-brasiliana. Subito dopo studenti, insegnanti, genitori e chiunque voglia partecipare sfilerà in parata fino al parco di Punta Perotti. Una marcia di musica e bandiere per inaugurare la festa, una sfilata all’insegna dell’allegria che contraddistingue la manifestazione.

A partire dalle ore 17.30 di tutte le giornate si svolgeranno sul prato le attività per i più piccoli: giochi, animazioni e percorsi creativi (gioco dell’ oca, tenda tuareg, capanne… Inoltre “Les Jeux Piñata” laboratorio con palloncini, vecchi giornali e colla a cura del gruppo messicano (30 maggio); “Fantasticamente” a cura di Elisabetta Tanganelli e Mariella Procaccio, dialoghi letture e giochi col corpo e con la mente. Storie teatralizzate. (31 maggio); “Libri da mangiare” a cura di Città dei bimbi (1 giugno).

Ogni giorno, dalle ore 19.30 circa, spazio alle danze dal mondo (danze rumene, indiane, danze mauriziane, afghane, albanesi, bhanrà, bulgare) a cura di Alma Terra, L’onda Perfetta, Le ali di Iside, Nefertiti, ass. mauriziana Shiva, comunità mauriziani in Italia, Passaporto, e delle comunità straniere.

Dalle ore 22.00 la maratona dei gruppi musicali per una grande festa all’interno della cornice espositiva ricca di artigianato, abiti, foto e prodotti di gastronomia etnica. Sul palco si alterneranno numerose band che spazieranno dal rock ai suoni etnici, dai ritmi in levare alla musica d’autore e tradizionale francese, irlandese, etiope, afghana, curda, africana e asiatica, musica popolare e rom per tre serate di festa e allegria.

loading...