Lunedì, 9 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, presentata la nuova stagione dei Teatri di Bari: grandi nomi e omaggio a Shakespeare (VIDEO)

La direzione ha elaborato un programma all'insegna della tradizione e dell’innovazione, inserendo proposte importanti che vanno incontro ad un pubblico ormai esigente ed eterogeneo.

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 21/07/2016 da Giuseppe Bellino
ricci/forte, autori dello spettacolo 'PPP Ultimo inventario prima di liquidazione'

Più di quaranta spettacoli, un periodo dedicato a William Shakespeare e tanti grandi artisti del panorama teatrale nazionale. Sono queste le maggiori novità di ‘Futuri possibili’, la nuova stagione di Teatri di Bari. La direzione dei Teatri di Bari ha elaborato un programma all'insegna della tradizione e dell’innovazione, inserendo proposte importanti che vanno incontro ad un pubblico ormai esigente ed eterogeneo.
Per quanto riguarda il teatro Abeliano si partirà da un ricchissimo omaggio a William Shakespeare in occasione della 400° anniversario della sua scomparsa: in programma ‘Scècche Spirre Shake’, spettacolo tratto da La femmena qualunque di Vito Carofiglio e Il sogno degli Artigiani di Michele Santeramo. In scena nove attori del calibro di Tiziana Schiavarelli, Dante Marmone, Pinuccio Sinisi e Nico Salatino. Vito Signorile e Antonio Stornaiolo andranno in scena con #PiùShakespearePerTutti, una scherzosa conversazione ideata e condotta dall’attore e presentatore pugliese.
E ancora Shakespeare il 22 ottobre per la giornata nazionale del teatro voluta dal ministro Dario Franceschini quando Teatri di Bari proporrà una festa reading “Tutto il mondo è un palcoscenico” di Fabrizio Sinisi, con Vito Signorile e Teresa Ludovico.
Spazio anche ai protagonisti della scena pugliese: Orgia da Pier Paolo Pasolini, il nuovo lavoro di Licia Lanera per Fibre Parallele,  con altre importanti realtà come Teatro dei Borgia con La locandiera, coproduzione TdB, Al Poeta de la pasiòn total - Concerto per Pablo allestito da Rocco Capri Chiumarulo per Terrae o il regista Michele Sinisi in coppia con Francesco Asselta nella scrittura di Miseria e Nobiltà, Il Pellicano di August Strindber traduzione Franco Perrelli regia Walter Pagliaro con Micaela Esdra, solo per citarne alcuni.
Grandi ritorni sul palco del Kismet per l'anno prossimo, con firme quali ricciforte e il loro lavoro su Pier Paolo Pasolini (
PPP Ultimo inventario prima di liquidazione),  le Albe con il nuovo Maryam di Luca Doninelli per la regia di Marco Martinelli, i Motus assenti da diversi anni a Bari e che da noi presenteranno il progetto MDLSX, la coppia Rezza/Mastrella con Anelante, e ancora Danio Manfredini e Walter Malosti, il primo con la ripresa di uno dei suoi cult Cinema Cielo, UBU nel 2004 e all'epoca proposto al Kismet e il secondo con la sua personale lettura de Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello.
“La stagione 2016-2017, se posso dirlo, è ancora più bella della precedente – ha spiegato l’assessore Silvio Maselli, che in apertura ha ricordato l’attore teatrale barese Mario Mancini, scomparso all’età di 85 anni - e propone al nostro pubblico alcune delle esperienze più interessanti della scena nazionale insieme alle eccellenze pugliesi, per un cartellone ricco di appuntamenti imperdibili”.
Un’altra novità per rafforzare il legame col pubblico è la Community Card Teatri di Bari: il cittadino che sottoscriverà la carta potrà avere agevolazioni su tutte le attività dei teatri oltre che su attività, prodotti e servizi di partner culturali e commerciali. Oltre alla campagna membership saranno disponibili tre formule di abbonamento: una per assistere agli spettacoli che si terranno all’Abeliano, una per gli spettacoli del Kismet e una trasversale con la possibilità di scegliere tra gli spettacoli ospitati in entrambi i teatri. Sconti e agevolazioni per chi acquisterà online i biglietti per gli spettacoli.