Martedì, 22 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Del Racconto, il Film': quotidianità e inventiva, lotta e speranza

La precarietà al centro dei due giorni a Bitonto

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 21/06/2014 da Redazione
Essere precari nella vita, nel lavoro come negli affetti. E’ una costante già da qualche anno e rischia di restare una costante nel corso degli anni se non si ha la forza di reagire. E’ questo il tema che verrá approfondito nella prossima due giorni del Festival di Cinema&Letteratura “Del Racconto, il Film” che approda a Bitonto per i primi appuntamenti OFF in alcuni dei posti più suggestivi della città. Due giornate che raccontano di quotidianità e inventiva, di lotta e speranza.
Per iniziare, stasera, in occasione della giornata nazionale della Precarietà, si svolgerà una serata dedicata al lavoro grazie alla collaborazione con la CGIL nazionale. Dalle 19.30 nel Teatro Traetta, lo scrittore Alessandro Garigliano racconterà del suo libro “Mia moglie e io”, edito da LiberAria. Un esordio potente che mette in scena un protagonista che fa i salti mortali affinché la mancanza di lavoro non lo annienti del tutto. Il protagonista si inventa un mestiere e, con la moglie, mette in scena atti efferati. A questa narrazione si unisce quella dei lavori che il protagonista svolge a tempo determinato: le esperienze da manovale, da commesso libraio e da orientatore. Converserà con l’autore la giornalista del Corriere del Mezzogiorno Michela Ventrella.
Subito dopo “Italian Movies” di Matteo Pellegrini. La storia di un’impresa portata avanti da precari e sottopagati di etnia mista, che intendono riscattare la loro condizione sociale ed economica con la libera impresa. Ci riusciranno? Lo scopriremo in questo esordio di un pubblicitario milanese che diversi anni fa ha avuto l'idea da cui è partito il soggetto del film. Ospiti della serata - oltre allo scrittore Alessandro Garigliano - l’attrice Premio Oscar per “La grande bellezza” Anita Kravos, l’attore pugliese Michele Venitucci ed il sindacalista CGIL Maurizio Lembo.
 Domani, Domenica 22 giugno, sempre a Bitonto, sulla Terrazza del Torrione Angioino, a partire dalle 20.30, per “Del Racconto, il Cercarsi”, sarà la volta dell’incontro con il regista e attore Rolando Ravello che presenterà il film “Tutti contro tutti”. La storia di Agostino che vuole assicurare alla sua famiglia un tetto sulla testa. Per mantenerlo – dopo aver subìto una occupazione il giorno della comunione del figlio – è disposto a fare cose folli e avventate. “Tutti contro tutti” è una commedia contemporanea che racconta del male di vivere dell’epoca che viviamo e delle contraddizioni della convivenza. Il film è tratto dall'omonima commedia teatrale. Converserà con il regista Rolando Ravello e la presidente di Apulia Film Commission Antonella Gaeta.