Sabato, 27 Novembre 2021 - Ore
Facciamo Notizie

Flavio Albanese e 'Il codice del volo' di Leonardo da Vinci al Teatro Garibaldi di Lucera

Flavio Albanese propone al pubblico una immagine di Leonardo da Vinci lontana dal nozionismo dei libri richiamando l’attenzione del pubblico sull’esperienza, sulla ricerca, sui sogni che diventeranno realtà

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 19/03/2019 da Redazione

I racconti di vita e d’arte di Piera Degli Esposti, quelli di Roberto Bolaño e Julio Cortazar portati in scena da un magnetico Fabrizio Gifuni, le vita di Jeff e Tim Buckley consegnate a una grande prova di Francesco Meoni. Tutto questo è stata sino ad oggi la nuova stagione di PrimaVera al Garibaldi 2019, la stagione teatrale del Comune di Lucera a cura di Fabrizio Gifuni e Natalia Di Iorio.

Una stagione che si arricchirà, venerdì 22 marzo alle 20.30 e sabato 23 marzo alle 8.30 – in una matinée riservata alle scuole - dello spettacolo “Il codice del volo”, scritto, diretto e interpretato da Flavio Albanese e portato in scena in occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, nell’unica data pugliese di questa stagione.

Partendo dagli studi, dagli scritti e dai disegni di Leonardo, Albanese racconta la vita, le peripezie, i miracoli e i segreti del più grande genio dell’umanità, la sua personalità, la sua voglia di conoscere e insegnare. “Leonardo mi ha insegnato a non aver paura di volare – ha dichiarato l’attore - Tutto è sempre sotto i nostri occhi, domande e risposte. E’ il pensiero che genera la materia, non la materia che genera il pensiero.”

Ma perché da Vinci voleva volare? A questa domanda risponde Tommaso Masini, conosciuto con lo pseudonimo di Zoroastro, il suo allievo, il suo giovane di bottega, suo assistente e amico fedele. È proprio a lui che è toccato in sorte di sperimentare “la macchina per volare”, una delle più ardite invenzioni del Maestro. Gli spettatori conosceranno la storia, l’umanità e soprattutto il modo di pensare di un genio originalissimo. Lo sguardo visionario rivolto al futuro di Leonardo vengono raccontati proprio da Tommaso in un ideale, continuo dialogo con il suo famoso maestro, simbolo del nostro Rinascimento.

Protagonista assoluta è la curiosità, la capacità umana di arrivare oltre i limiti che la natura sembra imporci. Flavio Albanese propone al pubblico una immagine di Leonardo da Vinci lontana dal nozionismo dei libri richiamando l’attenzione del pubblico sull’esperienza, sulla ricerca, sui sogni che diventeranno realtà.

“Quando avrete imparato a volare camminerete sulla terra guardando il cielo perché è lì che siete stati ed è lì che vorrete tornare” (Leonardo da Vinci)

I biglietti sono disponibili a Lucera da Kublai - Libreria Dolceria (Via Gramsci 27) e online su Vivaticket Italia. INFO TICKET 0881.542669 - stagioneteatralegaribaldi@gmail.com


 



loading...