Giovedì, 19 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Officina degli Esordi tra laboratori e poesia

domenica 23 comincerà il ciclo delle “Domeniche animate”

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 19/03/2014 da Vittoria Garbo
Spazio all’infanzia e alla poesia questa settimana al laboratorio urbano Officina degli Esordi di Bari, in via Crispi 5, dove domenica 23 comincerà il ciclo delle “Domeniche animate” per i bambini curato dalle operatrici Kismet Cristina Bari e Karin Gasser, mentre – due giorni prima – giovedì 20 marzo ci sarà l’evento “La poesia è luce nella notte”.
In occasione della XIV giornata mondiale della poesia, l’Officina ospita quindi l’associazione Comunicazione plurale che a partire dalle 17.00 e fino a sera ospiterà interventi, letture e piccole performance (ingresso gratuito). Si comincia con i saluti del Magnifico Rettore dell’Università di Bari Antonio Uricchio, cui seguiranno una “Lectio Dantis” a cura del professor Franco Minenna e la lettura drammatizzata “Fatti non foste a viver come bruti”. Tra le 18.30 e le 19.30 spazio agli interventi delle scuole, seguito alle 20.30 dalla lettura di Leo Lestigi di Il pensiero fluttuante della felicità di Mario Luzi; alle 21.15 Sogni dispersi viaggio con voce e chitarra di Marco Laccone; alle 22.00 La ribellione di Penelope da Franca Rame, con voce recitante di Valeria Pinto.
Venendo invece alle “Domeniche animate”, da domenica 23 marzo e per altre due domeniche ad aprile (il 27) e a maggio (il 25), il laboratorio urbano diventa luogo per eventi di animazione artistica, laboratori di creazione e gioco comune rivolti a bambini e genitori (ingresso 5,00 euro; info 080.914.85.90).
Il calendario:
domenica 23 marzo h 11.00 “L’isola che non c’è”: travestimenti e giochi. Invitiamo sull’isola che non c’è tutti colori che non vogliono crescere. L’Officina degli esordi diventa un grande atelier di costumi e trucco dove travestirsi da Pirati o Sirene.
domenica 27 aprile h 11.00 “I musicanti di Bari”: concerto per carta e cartone. Una domenica mattina per costruire e suonare strumenti musicali: tamburi, maracas, tubi sonori tutti rigorosamente in carta e cartone.

loading...