Mercoledì, 20 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Puglia: Industrie Creative e Culturali a confronto

Protagonista il sociologo Aldo Bonomi

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 18/06/2014 da Redazione
Si è tenuto a Bari, nella Mediateca regionale di via Zanardelli, il primo incontro di animazione della Ricerca-azione sulle ICC (Industrie Creative e Culturali) della Puglia, momento di studio del Progetto Strategico ICE, finanziato nell’ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Europea Grecia-Italia 2007 – 2013, affidato al Consorzio A.A.ster di Milano. Diretta da Aldo Bonomi - sociologo con una ricca esperienza nel campo della ricerca socio-economica, della ricerca-azione e delle politiche dello sviluppo locale, autore di numerosi saggi sulla società e sull’economia ed editorialista del Sole 24 Ore - la ricerca effettuerà una mappatura del sistema delle industrie (PMI) legate ai diversi settori della creatività operanti in Puglia e, successivamente, un piano di attività. Hanno partecipato: Francesco Palumbo, direttore Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti Regione Puglia, la dirigente Servizio Turismo Regione Puglia, Annamaria Maiellaro, Franco D'Ippolito, coordinatore Interventi Asse IV Linea 4.3 Cabina di Regia regionale progetti strategici PO FESR Puglia 2007/2013, Paolo Ponzio, vice presidente Teatro Pubblico Pugliese, Aldo Bonomi, direttore A.A.STER e i principali stakeholder del progetto (tra cui Tpp, Afc, Notte della Taranta, Medimex, StartUp, WDM, Visioni di Parte, Focara di Novoli, Carnevale di Putignano. Aldo Bonomi, nel presentare la ricerca, ha parlato di “Puglia come laboratorio di creatività territoriale, che ha messo insieme e che sviluppa diverse dinamiche importanti, i giovani, il paesaggio, l’identità, il made in Italy”. Per Bonomi siamo nella fase in cui “bisognerebbe superare la rappresentazione e sviluppare ulteriore contaminazione e intrecci per integrare quanto più e consolidare l’esistente. Scongelando la narrazione di questa terra - ha detto - vorremo aiutare ad analizzare la nebulosa creativa, mettendo insieme i big player, la rete dei grandi eventi, la politica dedicata ai giovani e la dimensione intermedia tra istituzioni e piccoli eventi. Altri punti da sviluppare - ha continuato - l’interconnessione tra politiche pubbliche, city e GAL soprattutto vorremmo lavorare per “una macroregione ionica, ad esempio sviluppando il rapporto tra la Puglia e le Marche”. “Bisogna sviluppare la ragnatela del valore - ha terminato - e averne contezza”.
Francesco Palumbo, direttore Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti Regione Puglia, ha sottolineato che “per due legislature l’azione dei nostri assessori si sono tradotte in politiche, e queste politiche hanno prodotto degli effetti. Questo - ha continuato Palumbo - è un territorio vivace, tra le migliori nebulose in materia, risultati che ci fanno pensare di aver attuato bene non solo le politiche legate al turismo, ma di aver sviluppato politiche in grado di generare azioni sul territorio. La capacità di saper comunicare del Presidente Vendola ha significato anche la capacità di tradurre tutto in azioni”. “Una dimensione sulla quale abbiamo cominciato a lavorare ma è ancora da sviluppare bene - ha concluso – è la capacità di intervento sulle filiere. La Regione Puglia ha puntato su uno specifico modello economico, abbiamo aumentato la domanda e l’offerta di attività culturali. Le attività culturali hanno determinato come prima cosa l’aumento di turismo, attorno al quale c’è quella nebulosa creativa di cui parlava Bonomi. Chi arriva in Puglia, cioè, sa che qui, oltre ai castelli e alle spiagge, succedono cose”.
A questo incontro seguiranno “una convention di intreccio”, l’ha definita Aldo Bonomi, un momento conclusivo in cui il progetto presenterà le pratiche di connessione ottenute dalla ricerca.
Il Teatro Pubblico Pugliese (TPP) è Partner del Progetto Strategico I.C.E. Innovation, Culture and Creativity for a new Economy, (in allegato una breve scheda descrittiva), con Lead Partner la Regione Puglia–Servizio Turismo.
Il Progetto è finalizzato allo sviluppo ed alla promozione delle Industrie Creative attraverso l’identificazione e la conseguente valorizzazione di eventi culturali e beni del patrimonio primari, qualificabili come attrattori turistici e motori dell’economia culturale a livello regionale. Tra gli eventi regionali primari: Focara di Novoli, Carnevale di Putignano, Bif&st, Medimex, Notte della Taranta, sistema pugliese di Teatro e Danza, la Rete dei Teatri Abitati, Festival del Cinema Europeo di Lecce, Festival del Documentario di Specchia. Attraverso un avviso pubblico, il TPP ha affidato al Consorzio A.A.ster di Milano, diretto da Aldo Bonomi, la progettazione, elaborazione e realizzazione di un studio-ricerca che misuri e monitori il sistema delle industrie (PMI) legate ai diversi settori della creatività operanti in Puglia e di un piano di attività. Aldo Bonomi, sociologo con pluridecennale esperienza nel campo della ricerca socio-economica, della ricerca-azione e delle politiche dello sviluppo locale, autore di numerosi saggi sulla società e sull’economia ed editorialista del Sole 24 Ore, è il fondatore del Consorzio AASTER, cui si devono le prime sperimentazioni nel campo delle policies dello sviluppo locale imperniate sulla costituzione di “Patti territoriali” come strumento di coalizione tra attori locali finalizzata ad obiettivi di sviluppo. Esperienza successivamente proseguita con la direzione del progetto “PIT” (Progetti Integrati Territoriali) sviluppatosi per tre annualità sull’intero territorio del Mezzogiorno. Nell’ambito del progetto costituirà il principale referente, presiedendo alle funzioni di responsabile scientifico, di direzione generale, di portavoce in occasione di eventi pubblici e di comunicazione dei risultati.
Il progetto di studio e di ricerca sulle ICC pugliesi annovera fra i compiti primari la definizione del ruolo strategico dei principali eventi regionali e di alcuni sistemi di cooperazione nell’ambito dello spettacolo dal vivo. Inoltre dovrà definire ed attivare un più ampio sistema delle industrie creative regionali (ricerca-azione) secondo due principali direzioni:
1. Una ricerca-azione che dovrà coinvolgere il sistema delle industrie creative e definire le modalità di coinvolgimento e di relazione dei seguenti ambiti: a) Eventi regionali primari; b) player secondary; c) contesto territoriale diffuse; d) Pubblica Amministrazione
2. La progettazione di un piano di attività destinato a promuovere la cooperazione degli eventi regionali primari in un percorso di sviluppo comune.
Gli altri partner di progetti sono: Apulia Film Commission, Regione dell’Epiro, Regione delle Isole dello Ionio, Regione della Grecia Occidentale, Unione Regionale dei Comuni della Grecia Occidentale, Technological Educational Institute of Epirus e il Teatro Regionale di Corfù.