Domenica, 7 Giugno 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Oggi ultima giornata del 'Maggio all'infanzia'

Il Festival come un sogno per le centinaia di bambini che lo hanno seguito in questi giorni

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 18/05/2014 da Redazione
Ultima giornata quella di oggi per il 17° festival “Maggio all’Infanzia”, in corso a Bari organizzato dalla neonata Fondazione SAT – Spettacolo Arte Territorio, nuovo soggetto che include il Teatro Kismet, Le Nuvole di Napoli e lo studio Co&ma e dalla Fondazione Città bambino, con Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese, Comune di Bari, Banca Carime.
Il programma si apre all’Officina degli esordi in via Crispi n°5, dove dalle 9.00 alle 13.00 ci sarà il “Laboratorio del Paradiso” a cura delle operatrici del Kismet Cristina Bari e Karin Gasser (il laboratorio sarà replicato anche nel pomeriggio, dalle 16.00 alle 19.00). Il percorso dedicato al Paradiso proporrà ai bambini e ai loro genitori tantissimi laboratori e iniziative in cui i bambini si impegneranno a “creare”, giocare e divertirsi insieme. Tutte le attività saranno ispirate agli elementi e ai giorni della creazione del paradiso terrestre: la stanza del buio e quella della luce, il grande salone dove vengono inventati gli animali, il terrazzo degli esseri vegetali e così via.
Restando all’Officina, dalle 10.00 alle 13.00, il laboratorio a cura della compagnia Piccoli Principi “Ritagli” riservato a genitori e insegnanti: un percorso in cui i grandi troveranno un modo di esprimere il loro personale modo di concepire l’infanzia attraverso metodologie vicine alla creazione artistica.
Contemporaneamente, dalle 10.00 alle 12.30 in piazza Garibaldi, ci sarà il laboratorio di lettura “LibroLab” a cura dell’omonima associazione. Partendo dal recupero di antiche tradizioni orientali, il progetto LibroLabInMovimento si ispira ai kamishibai, narratori giapponesi che si spostavano nei vari villaggi in bicicletta raccontando storie e vendendo dolciumi ai bambini (si replica poi dalle 16.00 alle 18.30).
Spostandosi al Teatro Kismet, dalle 10.00 alle 12,30 nel foyer, il Museo di Cartone proporrà il percorso “The Legend” a cura di Pierluca Cetera e Giuseppe Teofilo: il percorso è incentrato sulla memoria e la rappresentazione artistica di storie, leggende, fatti di cronaca del passato del proprio territorio. Utilizzando come supporto solo cartoni si costruirà una sorta di teatrino in cui sagome dipinte interagiranno con i partecipanti al laboratorio che, per l’occasione, si improvviseranno anche attori.
La vetrina dedicata al teatro ragazzi invece si aprirà, sempre sul palco del Kismet, alle 10.15 con “Il tenace soldatino di piombo” di Teatro Accettella con Teatro delle Apparizioni: la celebre fiaba viene reinterpretata in un gioco in cui gli oggetti prenderanno vita parlando, combattendo, danzando, protagonisti di un film teatrale proiettato su un grande schermo in diretta.
A seguire, alle 11.30, TerraMare teatro presenta “Ai margini del bosco”, storia di Olaip un uccellino che ha paura di volare e che rimane a terra quando il suo stormo intraprende il lungo viaggio stagionale verso le terre più lontane: incontrerà il dotto e affettuoso gufo, il Signor Gù, che lo condurrà alla ricerca di sé stesso e al superamento delle paure che gli impediscono di spiccare il volo.
Nel pomeriggio si torna all’Officina degli esordi con un nuovo appuntamento del “Laboratorio del Paradiso”, con i Piccoli esperimenti di cinema di Sinapsi produzioni partecipate (dalle 16.00 alle 18.00), il laboratorio di scrittura creativa “I racconti di Bibi” a cura del portale Cittadeibimbi (dalle 16 alle 18) e con le letture per bambini “Storie della creazione” a cura di Rossana Farinati (ore 18.00).
Il programma degli spettacoli si conclude, alle 18.30 al Kismet, con la proposta de La luna nel letto “La Bella addormentata_12° compleanno” scritto da Katia Scarimbolo, con la regia di Michelangelo Campanale. Circa lo spettacolo, la compagnia annota: “è bello, prima di addormentarsi, giocare sotto le coperte e con i cuscini, raccontarsi delle storie, fino a quando gli occhi stanchi non vedono più le pareti della stanza, ma….Intorno al grande letto il tempo all'improvviso si sospende, la magia del sogno entra dolcemente nella scena, annulla i confini tra il racconto e la realtà e ci accompagna, in un vortice di immagini, risate ed emozioni, nei sogni della Bella Addormentata. Lo spettacolo nasce dieci anni di esperienza diretta con i bambini, attraverso il gioco, l’animazione teatrale e le letture animate. Abbiamo esplorato l’immaginario infantile, la dimensione fantastica attraverso la quale i bambini si relazionano al mondo. Abbiamo giocato a sognare ad occhi chiusi e ad occhi aperti e il sogno dei bambini ha portato noi, inconsapevoli, a riscoprire la fiaba di Rosaspina”.
L’ultima giornata del Maggio si conclude con Otto Panzer, in piazza Garibaldi alle 19.00 e “Criminal clown”, al Kismet alle 19.30.