Venerdì, 18 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, presentato il prologo Shakespeariano: 16 spettacoli tra teatro, danza e musica

Stagione comunale di prosa 2016/17 realizzata dal Comune di Bari in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 17/10/2016 da Redazione

Sedici spettacoli tra teatro, danza e musica messi in scena da compagnie regionali e nazionale in 8 contenitori culturali baresi compongono il prologo shakespeariano, in programma dal 1 novembre al 6 dicembre, della stagione comunale di prosa 2016/17 realizzata dal Comune di Bari in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Un programma di qualità definito attraverso un avviso pubblico che ha raccolto 38 istanze da tutta Italia e ha prodotto un calendario di iniziative che mette assieme le principali realtà baresi e prestigiose compagnie nazionali. Tredici gli spettacoli selezionati dalla commissione artistica, composta da Clarissa Veronico e Franceso Asselta, che compongono il prologo aggiungendosi ai tre spettacoli già in programma: la prima nazionale di Dignità autonoma di prostituzione - special edition di Luciano Melchionna (AncheCinema Royal 8/13 novembre), Vladimir Macbetin della compagnia Ceca Spitfire Company (Teatro Palazzo 17/18 novembre) e Amleto – Die Fortinbrasmachine di Roberto Latini (Teatro Palazzo 5 /6 dicembre).

“Bari è una città viva e vitale - ha dichiarato l'assessore Silvio Maselli - agita da una platea di operatori culturali di qualità ed esperienza che propongono cartelloni teatrali per tutti i gusti, dal vernacolo, alla ricerca, alla prosa. Compito delle istituzioni è disegnare una stagione di prosa complementare a quelle dei privati, che non le danneggi in alcun modo ma anzi le integri, come abbiamo cercato di fare con il cartellone del Petruzzelli che vedrà in scena grandi compagnie nazionali internazionali. Alla parte pubblica spetta, cioè, il compito di curare l’audience development, la crescita del pubblico, che saprà poi scegliere autonomamente il proprio percorso da spettatore. Quest’anno la stagione comunale si struttura su tre pilastri: una solida programmazione al Petruzzelli,perché come sapete il Piccinni, purtroppo, non è ancora disponibile; la programmazione curata dai due consulenti artistici scelti dal TPP per il prologo shakespeariano, che ci propone Luciano Melchionna, la Spitfire Company e Roberto Latini e, ultima ma non ultima, la programmazione che vi presentiamo oggi, con 13 titoli ad esito del bando del TPP che ci restituiscono il senso della scelta di proporre alle compagnie e agli operatori culturali di mettere in scena il proprio Shakespeare nella città di Bari scegliendo i contenitori e i linguaggi che gli sono più consoni”.

I titoli selezionati a seguito dell’avviso sono: Amleto della compagnia Badatea, con la regia di Nicola Valenzano, in programma martedì 1 novembre al Nuovo Teatro Abeliano, messa in scena originale, itinerante e diffusa in tutti gli spazi del teatro che coinvolgerà gli spettatori rendendoli parte integrante dello spettacolo; Thomas More, l’opera inedita di William Shakespeare, della Soc. Coop. Ali, con la regia di Otello Cenci, martedì 8 e mercoledì 9 (per le scuole) novembre al Uci Showville, messa in scena dell’opera teatrale scritta a più mani alla quale partecipò anche Shakespeare; SDD Shakespeare Dead Dreams, produzione Versilia Danza - Small Theatre/NCA, ideazione e regia Vahan Badalyn e coreografia di Angela Torriani Evangelisti, venerdì 11 e sabato 12 novembre al Teatro Palazzo, coproduzione italo-armena ispirata ad Amleto, Otello, Macbeth e Re Lear; To Hear With Eye, il Suono dei Sonetti, con Radiodervish e Teatro Simurgh, promossa da Cosmasola regia di Fiore Zulli, venerdì 16 novembre (doppia replica con matinèe per le scuole) al Teatro Forma, uno dei più amati gruppi musicali pugliesi in un progetto tra musica e teatro ispirato ai celebri sonetti; Se tu avessi parlato… Emilia testo e regia di Marinella Anaclerio, venerdì 16 e sabato 17 (per le scuole) novembre AncheCinema Royal, spettacolo dedicato allo scottante e purtroppo attuale tema della violenza sulle donne; Macbeth y dona Macbeth, della compagnia Tiberio Fiorilli, adattamento e regia Alfredo Vasco, lunedì 19 novembre (doppia replica con matinèe per le scuole) al Teatro Forma, uno speciale Macbeth ambientato nel Sud America degli anni Settanta; Suonando Shakespeare, dell’associazione musicale Diapason/Rocco Capri Chiumarulo, regia Rocco Capri Chiumarulo, domenica 20 novembre AncheCinema Royal, spettacolo incentrato sull’interazione tra voce e musica ispirato ai sonetti del Bardo; Tutte le donne di William, compagnia Breathing Art Company, coreografia e regia Simona De Tullio, martedì 22 novembre (doppia replica con matinèe per le scuole) Teatro Purgatorio, lavoro coreografico incalzante dedicato alle celebri figure femminili nelle opere di Shakespeare; Farsa Nera, di Cantieri Teatrali Koreja/Compagnia Capone Cosentino, regia di Valentina Capone e Andrea Cosentino, venerdì 25 e sabato 26 novembre, Casa di Pulcinella, riscrittura immersa nel contemporaneo tra “la Tragedia Scozzese” e l’attuale cronaca nera; Shakespeare in Dream - L’Isola Magica, della compagnia Resextensa, coreografia di Elisa Barucchieri, domenica 27 novembre AncheCinema Royal, spettacolo in doppia lingua: la parola poetica di Shakespeare e l’immediatezza del linguaggio comune; False Hamlet, Opera teatrale in Fa Maggiore, del Teatro delle Bambole, regia di Andrea Cramarossa, martedì 29 novembre Cinema Teatro Splendor, ispirato ad Amleto e messo in scena con alcuni passaggi in lingua inglese e in lingua francese; The Merry Wives of Windsorilliam, compagnia Canone Inverso/Charioteer Theatre, idea scenica e regia Laura Pasettil, martedì 29 novembre AncheCinema Royal, teatro e musica, linguaggio seicentesco e musica classica contemporanea in un mix potente da commedia anglosassone e virtuosismo strumentale; Da “I Sonetti” a “Frammenti di un discorso amoroso”, compagnia AltraDanza coreografie e regia Domenico Iannone, mercoledì 30 novembre AncheCinema Royal, uno studio approfondito del drammaturgo inglese è la chiave con la quale il coreografo barese ha creato questo balletto di letteratura-coreografica.

Informazioni dettagliate su spettacoli e botteghino sono disponibili sul sito web www.teatropubblicopugliese.it.