Sabato, 22 Febbraio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Parte a Noci le seconda edizione di 'Asterischi di Cittàdeibimbi, la letteratura dei grandi'

Dal 19 al 21 agosto la manifestazione letteraria ospiterà autori come Flavio Tranquillo, Angelo Roma e Gabriella Genisi

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 17/08/2015 da Redazione
Tre giorni, sette autori, una piazza, diversi interventi musicali. Sono i numeri della seconda edizione di “Asterischi di Cittadeilibri”, la manifestazione di letteratura che si svolgerà in Largo Torre a Noci dal 19 al 21 agosto prossimi.
Dopo aver coccolato bambini e famiglie per tre giorni a Polignano a Mare, il gruppo di cittadeibimbi.it, il portale d’informazione tematica per scuole e famiglie con figli, fondato e diretto dalla giornalista Elisa Forte, si sposta a Noci per regalare agli adulti “la letteratura dei grandi”, libri che raccontano di passioni, anche sportive, di territori, tradizioni e di bel canto.
Si inizia il 19 agosto alle 20.30 con Flavio Tranquillo, autore per Baldini e Castoldi di “Altro tiro, altro giro, altro regalo”. Una delle voci più famose della pallacanestro italiana si racconta e racconta la sua passione attraverso storie di sport, pezzi di autobiografia e promesse del Bel Paese. Flavio Tranquillo racconta il suo amore per il Gioco come una gara delle Finals Nba: quattro quarti, senza dimenticare post e pre game, per trasmettere il fascino di uno sport che si basa sul gioco di squadra.
A seguire, alle 21.30, torna Luca Bianchini, padrino di “Asterischi” sin dalla prima edizione, autore per Mondadori di “Dimmi che credi al destino”, la storia di Ornella e della sua libreria londinese, le sue amicizie, le sue diverse vite. Un romanzo delicato e profondo, divertente e sincero, come il suo autore.
Il 20 agosto alle 20.30 sarà la volta dell’ultimo libro di Angelo Roma “Ancora più vita”. E la vita è quella del protagonista di questo romanzo assetato di normalità con un'infanzia poverissima ad Ostuni, fatta di corse a piedi nudi nella terra rossa, tra i muretti a secco e gli odori della campagna pugliese degli anni trenta. La storia di un predestinato che scopre all’improvviso il fuoco sacro del cinema.
Alle 21.30 la doppia presentazione di due giallisti eccezionali come Gabriella Genisi e Stefano Piedimonte. La prima, autrice di “Spaghetti all’assassina” (Sonzogno), torna con una nuova indagine della commissaria Lolita Lobosco. Una storia che la porterà ad indagare nel mondo degli chef e dell’usura, sempre a cavallo tra la Bari bianca e quella dall’anima nera. Il secondo, Stefano Piedimonte, è un cronista di nera ed è autore di “L’assassino non sa scrivere” (Guanda). Le indagini per scoprire un serial killer che agisce nel paesino di Fancuno, un centro di 3mila anime dove la gente viene ammazzata nei modi più atroci e sui corpi delle vittime compaiono messaggi sgrammaticati. Sulle sue tracce, assieme ai carabinieri, un vecchio cronista sulla via della pensione.
Il 21 agosto, sempre a partire dalle 20.30, grande chiusura con l’ultimo libro di Antonella Cilento, finalista del premio Strega 2014, edito da Laterza: “Bestiario napoletano”. Il testo della Cilento esplora la città di Napoli alla ricerca di personaggi, luoghi e storie che da sempre la compongono: dai chiattilli alle civette al monaciello, dai nuovi migranti delle periferie ai grandi scrittori stranieri esuli. Un’umanità speciale raccontata da una scrittrice capace di accompagnare il lettore dentro i luoghi comuni della napoletanità.
Chiude la manifestazione “TeatrOpera” di Maria Grazia Pani, edito da Florestano. Un modo per scoprire, grazie ad una presentazione/spettacolo, la dimensione composita del teatro d’opera, tenendo conto della sua storia e della necessità di avvicinare un pubblico nuovo al canto che ha fatto grande l’Italia nel mondo. Il lavoro di Maria Grazia Pani è incentrato sullo sviluppo della trama principale di un opera in trame parallele, congeniate sulla base di riferimenti storico-letterari.
Durante le tre serate, gli interventi musicali sono affidati all’Associazione “Nino Rota” di Castellana Grotte.
“Asterischi” vanta il patrocinio del Comune di Noci e la collaborazione di Spine-Temporary Small Press Bookstore un’associazione culturale nata a Bari dall’incontro di un gruppo di ragazzi uniti dall’interesse per l’editoria, l’illustrazione, la fotografia, la street-art e tutte le forme di arti visive e comunicative. La vendita dei libri è affidata alla libreria "Haybook Shop" di Maria Trisolini di Noci.