Sabato, 11 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Teatro Kismet, da giovedì al via 'Le relazioni meravigliose': letteratura e teatro a cura di Nicola Lagioia

Quattro serate che vogliono interrogarsi sulla linea di confine fra fiction e vita vissuta, su quanto quest'ultima sconfini nella prima e influenzi tutta una carriera

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 17/01/2017 da Redazione

Si intitola “Le relazioni meravigliose” il ciclo di incontri curato dallo scrittore Premio Strega Nicola Lagioia, presidente onorario dei Teatri di Bari, in programma al Teatro Kismet OperA di Bari dal prossimo 19 gennaio fino al 20 aprile.

Giordano Meacci, Valeria Parrella, Elena Stancanelli e lo stesso Lagioia racconteranno sul palco dei loro “totem” letterari, attraverseranno autori o generi, mettendosi a disposizione degli spettatori avventurandosi con loro nei meandri dei processi di scrittura, ma fermandosi anche sulle predilezioni, sui percorsi personali che li hanno legati a determinati romanzi o a certi scrittori.

Una sedia, un tavolino, un microfono, una piccola luce a squarciare il buio faranno da scena minima alle quattro serate che vogliono interrogarsi sulla linea di confine fra fiction e vita vissuta, su quanto quest'ultima sconfini nella prima e influenzi tutta una carriera. Il pensiero va alla genesi del Don Chisciotte concepito da Miguel De Cervantes in galera o alla Recerche proustiana per scrivere la quale Marcel Proust si ritirò dalla bella vita parigina che aveva abitato fino a poco tempo prima.

Su questa scorta nascono quindi i quattro appuntamenti che hanno il via il 19 gennaio alle 21.00 con Giordano Meacci che sceglie di dedicarsi a Bob Dylan. Meacci promette un vero e proprio corpo a corpo con il neo Premio Nobel per la letteratura, icona della poesia in musica, che pur avendo sempre rifiutato le etichette che lo definivano come portavoce della sua generazione, ha rappresentato lo spirito di un’epoca in canzoni come "Blowin’ in the Wind", "The Times They Are a-Changin" e "Like a Rolling Stone", intrecciandole alle battaglie degli anni Sessanta e Settanta sui diritti civili, il pacifismo e l’impegno sociale.

Il ciclo prosegue con Valeria Parrella, il 24 febbraio alle 21.00, che titola la sua performance“Un amore, una relazione: Dino Buzzati, Carlo Cassola”; il 10 marzo alle 21.00 Elena Stancanelli dedica la sua serata alla forma letteraria della biografia con “Io è un altro”, attraversando i romanzi “Memorie di Adriano” della Yourcenar, “Preghiera per Cernobyl” di Aleksevic e “Limonov” di Carrere.

Infine lo stesso Lagioia, che farà da regia a tutti gli incontri, sarà protagonista unico dell'ultimo appuntamento, il 20 aprile alle 21.00, su Roberto Bolaño, “uno scrittore per il XXI secolo”.

 

Ingresso 5 euro; abbonamento 4 incontri a 10 euro.

Info 0805797667.