Domenica, 31 Maggio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Il Kismet a Roma con 'Il malato immaginario" di Moliere

In scena al Teatro Vascello dal 18 al 23 febbraio

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 16/02/2014 da Redazione

Al Teatro Vascello di Roma, dopo il successo dei primi cinque spettacoli, si replica da martedì 18 fino a domenica 23 febbraio “Il malato immaginario”, portato in scena dal Teatro Kismet, con Marco Manchisi, Andrea Fazzari, Daniele Lasorsa, Ilaria Cangialosi, Michele Cipriani, Cristina Mileti ed uno splendido Augusto Masiello nei panni di un malato infantile e capriccioso tutto preso dai suoi finti malanni. 
La regia di Teresa Ludovico vuole il protagonista Argante collocato sulla sommità di una piramide scenica. Fermo e rigido sul seggiolone, intorno alla sua figura si muove il mondo farsesco e vivace della commedia con tutti i suoi personaggi: la serva petulante, il fratello affidabile consigliere, la figlia angelica, la moglie provocante, il giovane innamorato e i medici.
In bilico tra la storia di un malato immaginario e l’immaginario malato della società, l’opera di Moliere catapulta lo spettatore in mezzo ad intrighi divertenti ma anche in quell'amaro realismo che sta dietro la filosofia di tutto il suo teatro. Quest'opera riflette la critica più schietta nei confronti della società dell’epoca, di coloro che credevano nella forza benefica della natura e che rifiutavano uno stile di vita inteso in senso punitivo e costrittivo, così come ogni pedanteria e pretenziosità. 
L’interprete sublime e applauditissimo, Augusto Masiello, insieme ai suoi compagni di scena, in ogni replica riesce a dar vita ad personaggio mitico di ieri attraverso un’interpretazione originale e stravagante.