Venerdì, 10 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Numeri da record per l'Asso Dj Festival: oltre 3200 presenze nei concerti live

L'evento dedicato al mondo del djing è stato organizzato tra tra Bari, Mariotto e Bitonto

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 15/09/2019 da Redazione

Oltre 3200 presenze nei concerti live, 60 iscritti ai workshop, un mese di programmazione dedicata al mondo del djing con 8 appuntamenti dislocati tra Bari, Mariotto e Bitonto. Numeri che certificano il successo dell’Asso Dj festival - la rassegna organizzata dalla sezione barese di Assodeejay-Associazione Nazionale Deejay Artisti, dalla Cooperativa Casm e dall’A.P.S. Dinamiche Culturali – che lo scorso 13 settembre ha concluso il calendario della IV edizione.

Formazione e concerti live dedicati ai dj

L’obiettivo è rimasto lo stesso sin dall’’edizione zero’ del 2015: raccontare le due facce del mondo dei dj, un settore in continua evoluzione. Si parte dal contesto professionale, grazie ai 6 appuntamenti di formazione organizzati in collaborazione con Radio Uniba, Promusic Bari e con i partner tecnici Steinberg, Midi Music e Native Instrument. Workshop che hanno approfondito la conoscenza degli strumenti del mestiere (come i programmi di mixaggio Cubase e Traktor) e fornito nozioni fondamentali per chi lavora in radio, come nel focus dedicato al palinsesto radiofonico. Il tutto accompagnati da professionisti del settore e in location d’eccezione, come la sede di Promusic Bari, l’Ateneo dell’Università degli studi ‘Aldo Moro’ di Bari e il Torrione di Bitonto.

“Stiamo notando un consenso in continua crescita di anno in anno – ricorda Mario Di Gioia, presidente nazionale di Assodeejay -sempre con il prezioso supporto del Comune di Bitonto che mostra grande apprezzamento per il progetto. Cresce anche l’interesse delle realtà del settore e questo ci spinge a voler ampliare ancora l’offerta di iniziative per la prossima edizione”. 

Di pari passo alla formazione, ci sono stati i momenti di confronto con il pubblico, che hanno visto protagonisti sia i nuovi talenti del djing, sia superstar nazionali del settore. Per l’edizione 2019 si è deciso di raddoppiare gli appuntamenti in piazza: Mariotto, frazione di Bitonto, ha ospitato il primo confronto tra gli iscritti al contest lanciato da Asso Dj Festival, richiamando il 5 settembre oltre 200 persone in piazza Roma. Assaggio del maxi evento finale, che nella serata del 13 settembre ha attirato 3mila appassionati e curiosi in piazza Cavour a Bitonto, anche grazie al terzetto d’eccezione di giudici del contest, che ha regalato al pubblico anche un dj-set da brividi a chiusura d’evento: i dj e producer Alex Nocera e Sergio Mauri e la speaker Sabrina Ganzer, volti noti del settore con all’attivo esibizioni nei più importanti club internazionali e ospitate in programmi su importanti emittenti radiofoniche come Radio m2o e Radio 105.

Il vincitore del contest

Sono stati loro a scegliere il vincitore del contest, proclamando Andrew Naglieri nuovo ‘golden boy’ della musica elettronica. Una riconferma per il dj bitontino, che già lo scorso anno aveva trionfato sul palco del festival. E ora avrà la possibilità di far conoscere al grande pubblico il suo talento grazie a una release con l’etichetta discografica ‘Overbeat records’ e un’esibizione live in un club di Ibiza nella prossima stagione estiva. “Nell’attesa – spiega la responsabile di Assodeejay Bari e presidente di Dinamiche Culturali, Daniela Tatulli - hanno raccolto tutto il calore del pubblico accorso a Bitonto, per una serata all’insegna del ‘divertimento sano’, visto che in piazza non erano presenti, per nostra scelta, stand che vendessero bibite alcoliche. Ci ha fatto piacere notare che con la musica si abbattono le barriere generazionali: bambini, adolescenti e adulti si sono scatenati durante tutti i dj-set, apprezzando anche la scelta di offrire uno spettacolo che potesse unire suono, danza, teatro e coreografie di luce sui ledwall”. Con questo ‘abbraccio tra le arti’ si chiude l’edizione 2019 di Asso Dj Festival, che il prossimo anno promette di regalare un calendario di appuntamenti ancora più ricco e variegato.