Martedì, 26 Gennaio 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Otranto Film Fund Festival premia il cartone animato 'Shoes' sull'immigrazione

Il premio sarà ritirato il 18 settembre 2016 in chiusura del festival, dopo la proiezione del cartone animato

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 15/09/2016 da Redazione

L’ottava edizione di OFFF -­ Otranto Film Fund Festival premia il cartone animato Shoes (regia Domingo Bombini, coregia Leonardo Gregorio) realizzato dai ragazzi della scuola media Dante Alighieri di Casamassima, nell’ambito del progetto regionale L’edificio della memoria, progetto pilota sulla Legalità della Regione Puglia affidato alla cooperativa I bambini di Truffaut.
Shoes è il vincitore del contest "Un mare di corti" dell'ottava edizione dell'Otranto Film Fund Festival, organizzato dal Comune di Otranto con la Fondazione Apulia Film Commission e l'Istituto di Culture Mediterranee, in programma ad Otranto sino al 18 settembre.
LA STORIA - Liberamente ispirato alla storia vera di Abdulle Nagayee, somalo, e Mussiè Hitsa, eritreo, il cartone animato SHOES è stato realizzato dagli studenti della 2 e 3 L della scuola Dante Alighieri di Casamassima, durante il corso tenuto dalla giornalista Michela Ventrella, assieme ai cartoonist Domingo Bombini e Leonardo Gregorio.
Gli studenti hanno approfondito il fenomeno dell'immigrazione attraverso articoli di cronaca e particolarmente sorpresi dalla storia positiva dei due immigrati africani nel Cara di Bari l'hanno scelta come soggetto del loro lavoro d'animazione. Abdulle e Mussiè sono due atleti fuggiti dalla guerra, che grazie all’aiuto di due poliziotti baresi Francesco Leone e Francesco Martino - che hanno acquistato per loro scarpe da ginnastica e tute sportive - hanno ricominciato a correre nel Cara di Bari per poi partecipare alle più importanti gare di atletica regionali. Il cartone animato è stato realizzato a scuola con disegni e cartoncini colorati.
Il lavoro, dal titolo "Shoes", è stato presentato in anteprima, il 2 maggio 2016 all'istituto Salvemini di Bari, alla presenza della presidente della Camera Laura Boldrini. Evento di chiusura del progetto L’edificio della memoria, ideato da Giancarlo Visitilli, presidente della cooperativa I bambini di Truffaut, e dai magistrati Marco Guida e Lilli Arbore.
Il premio sarà ritirato il 18 settembre 2016 in chiusura del festival, dopo la proiezione del cartone animato.



loading...