Sabato, 18 Settembre 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, il 'Loop Festival' prosegue con il secondo appuntamento nell'Arena di Apulia Film House

Un racconto che va dal grido di libertà lanciato da Beyoncé e Kendrick Lamar alla satira musicale delle Pussy Riot, per arrivare alla lotta al potere dei Public Enemy e al brano storico The Message

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 15/07/2021 da Redazione

Il Loop Festival prosegue con il secondo appuntamento nella nuovissima Arena di Apulia Film House (all’interno della Fiera del Levante di Bari, start ore 21.00), un'edizione che si concentra sulla rabbia della rivolta nella musica e nelle immagini di alcuni degli artisti più iconici dei nostri tempi. Il secondo appuntamento in programma oggi vede l'intervento del direttore artistico, il giornalista Michele Casella, ed è un racconto che va dal grido di libertà lanciato da Beyoncé e Kendrick Lamar alla satira musicale delle Pussy Riot, per arrivare alla lotta al potere dei Public Enemy e al brano storico The Message, che ha posto Grandmaster Flash And The Furious Five come nuovi poeti urbani degli Stati Uniti. 

La quinta edizione del Loop Festivalpensata per raccontare la musica del sovvertimento attraverso i grandi artisti del contemporaneo è dedicata ai temi della rabbia, la rivolta, i ribelli e la rivoluzione e prosegue il prossimo 20 e 22 luglio

La rassegna è realizzata dalla Fondazione Apulia Film Commission e dall'Associazione Pool con il patrocinio di Puglia Sounds, in questa edizione è caratterizzata dal sottotitolo Rage Riot Rebels Revolution, in un momento in cui la battaglia per i diritti civili divampa e i movimenti attivisti internazionali trovano nuovi spazi e nuove forme di espressione. Il Loop Festival esplora questi temi attraverso la proiezione e il commento di alcuni fra i più evocativi videoclip contemporanei, realizzando una visione e un ascolto collettivi arricchiti da spiegazioni, analisi e aneddoti sulla loro realizzazione.

Un viaggio, dunque, che attraversa la discografia e l’immaginario visuale di artisti come Chemical BrothersKendrick LamarRadioheadPatti SmithDepeche ModePixiesPearl JamBen HarperBjörk e molti altri in relazione ai movimenti pacifisti, alle azioni di protesta per i diritti umani e alle rivolte del BLM (Black Lives Metter). Visioni del mondo contemporaneo tra cui la  critica al sistema capitalistico di Ry Cooder in 'No Banker Left Behind', l'opposizione attraverso la non violenza del videoclip post apocalittico "This Is Why We Fight" dei Decemberists e le esplosive immagini di 'Out of Control' dei Chemical Brothers in cui le azioni di rivolta sembrano fagocitate dal racconto dei media.

La quinta edizione del Loop Festival vede la collaborazione con un artista di fama internazionaleil celebre fumettista spagnolo Miguel Ángel Martínche ha realizzato quattro illustrazioni a marchio di ciascuna serata della rassegna. Definito dal Time “il miglior disegnatore europeo di fumetti”, l’autore di base a Madrid è noto per il suo stile urticante, trasgressivo e spesso violentissimo, ma allo stesso tempo preciso e dotato di un’eleganza che contrasta con la vocazione sarcastica e provocatoria.




loading...