Martedì, 26 Gennaio 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Né rosa, né celeste. Una fiaba per tutte le età': a Bari la presentazione del libro di Patrizia Rossini

Appuntamento per venerdì 17 gennaio alla Feltrinelli di Bari. In programma anche un concorso letterario riservato agli studenti

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 15/01/2020 da Giuseppe Bellino

Sarà presentato venerdì 17 gennaio, ore 18.30, alla Feltrinelli di Bari il nuovo libro di Patrizia Rossini “Né rosa, né celeste. Una fiaba per tutte le età". Alla presentazione interverranno l’autrice e Rosy Paparella, esperta in diritto di donne e minori.

Il libro è una fiaba per tutte le età (ed. Gelsorosso) e attraverso il superamento degli stereotipi di genere, punta alla costruzione di relazioni tra uomini e donne, paritarie e non violente.

Nel 2011 è stata firmata la Convenzione di Istanbul. Gli stati firmatari, Italia inclusa, hanno l’obbligo di promuovere delle politiche per superare gli stereotipi di genere «per sradicare pregiudizi, tradizioni, costumi e predisporre un piano formativo che includa, tra le materie scolastiche, a ogni livello di istruzione, argomenti come l’uguaglianza di genere, la rottura dei ruoli stereotipati, il reciproco rispetto».

Gli stereotipi sono limitanti sia per i bambini che per le bambine, superarli significa educare all’identità come desiderio e non come destino, ovvero a diventare ciò che si desidera e non come la società si aspetta. Per realizzare questo scenario, si devono compiere alcuni passaggi. Bisogna fare attenzione ai propri pregiudizi, per evitare che rinforzino i copioni di genere dominanti (come sgridare una bambina perché gioca con supereroi o un bambino che si diverte con le bambole).

 La scuola, come ente formativo per eccellenza, ha l’opportunità (e forse anche l’obbligo morale) di fornire modelli alternativi, di riscrivere i finali delle favole, di inventare i nuovi personaggi e modalità inedite di interazione, di supportare il percorso di scoperta del sé anche quando in contrasto con le aspettative sociali di genere. Il messaggio che questo libro vuole lanciare si può sintetizzare nella frase: se ognuno potrà essere ciò che vorrà, andrà bene sempre, senza timore della società. Parte del ricavato del libro sarà devoluto al Servizio di Psicologia - Giada dell’Ospedale Pediatrico Giovanni XXIII di Bari.

 È stato organizzato anche un concorso letterario per le scuole “A noi piace questo finale” collegato al volume scritto da Patrizia Rossini. Il concorso è rivolto agli alunni delle scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di primo grado: le ragazze e i ragazzi sono chiamati a scrivere il finale del libro. 



#tuttinsieme #dipartimentopariopportunità #paritàdigenere




loading...