Lunedì, 10 Agosto 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Puglia Green Hour 2015: ecco gli spettacoli del weekend in Salento

Domani appuntamento nella Masseria Torrenova all’interno del Parco di Porto Selvaggio, domenica due eventi all'Uliveto di Lama Galizia, nella Contrada Masseria Nuova di Ostuni

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 10/07/2015 da Redazione
Proseguono gli appuntamenti con “Puglia Green Hour 2015”, una messa in rete artistica che collega in un ideale itinerario greentutta la Puglia, dall’apertura delle attività avvenuta il 21 giugno scorso lo spettacolo dal vivo sarà protagonista nelle più suggestive location pugliesi (12 tra Parchi nazionali, Riserve naturali e Aree marine protette) per 4 settimane fino al 26 luglio.
Attività, spettacoli e laboratori sono previsti dallo scorso solstizio d’estate quando in contemporanea, il 21 giugno appunto, nel giorno della festa del sole, il Teatro Pubblico Pugliese ha realizzato l’intervento dopo l'avviso Pubblico di manifestazione di interesse rivolta ai gestori di Parchi e Riserve pugliesi.
Avviso pubblicato in continuità con le azioni realizzate con il PO FESR Puglia 2007/13, Asse IV - Azione 4.3.2 affidata dalla Regione Puglia, nell’ambito del Fondo di sviluppo e coesione FSC 2007-2013 – APQ rafforzato “Beni ed attività culturali”.
Il programma di questo week-end vede il Salento in prima linea.

Domani, sabato 11 luglio alle ore 19:00 si ritorna nel Salento nella Masseria Torrenova all’interno del Parco Naturale Regionale di Porto Selvaggio e Paludi del Capitano. In scena “Schegge impazzite”, una produzione QuaLiBò, coreografia di Lisa Masellis, con Maristella Tanzi, Francesca Giglio, Teresa Tota, Belen Duarte, Mariano Cipriani, Massimo Zenga, CorinnaMancino, Manuela Lops, Angela Iurilli, Adolfo La Volpe.
Lo spettacolo non racconta una storia ma vuole creare una vertigine di energia e bellezza semplice per lo spettatore. Al centro c'è sempre il corpo: un corpo all'apparenza quotidiano, ma alle prese con azioni extraquotidiane, il corpo del singolo e del gruppo, la vicinanza e l'allontanamento, la solidarietà e l'esclusione, la pesantezza e la leggerezza, il gioco e l'ironia, la voce triste e quella squillante.

Domenica 12 luglio due appuntamenti, entrambi nell’Uliveto di Lama Galizia, nella Contrada Masseria Nuova di Ostuni(http://www.bblamadigalizia.it/it/), luogo all’interno del Parco Naturale Regionale Dune Costiere (infoline: 348.1638228 -www.parcodunecostiere.org) il primo alle ore 18.30 in scena sarà “Amaterasu, la leggenda della dea del sole”, una produzioneMadimù, con Marianna Ezia Di Muro, Annabella Tedone, scritto e diretto da Marianna Ezia di Muro
Raccontiamo un'antica leggenda giapponese in differenti versioni adatte al pubblico previsto. La storia rimane quella ma ogni variazione cambia tutto: umori, ritmi, coinvolgendo il pubblico. Con la tecnica dell’improvvisazione degli "esercizi di stile" ispirandoci al famoso testo di Queneau, abbiamo creato un repertorio di oltre 40 versioni per raccontare la medesima leggenda e, a seconda dell'età del pubblico, selezioniamo le più indicate. Il rigore delle prime versioni, viene sostituito con una sapiente interazione con il pubblico che rende lo spettacolo sempre diverso, vitale e originale.
A seguire, alle ore 19.30, la Compagnia Menhir porterà in scena “Gesto sospeso - Biosculture/Ulivi” di Giulio De Leo con le danzatrici Adina Cicinelli, Ilaria Davvanzo, Rosellina Goffredo, Erika Guastamacchia, Rossella Somma, Gabriella Todisco; con il musicista Pino Basile.
Dedicato al Maestro Domenico Cantatore, alla sua straordinaria capacità di raccontare gli uomini e gli elementi naturali attraverso il caleidoscopio dell'ozio e della quiete. Gesto Sospeso è un'azione coreografica dedicata alla sospensione del tempo e al silenzio, l'umile piedistallo su cui la nostra piccola umanità torna a brillare di luce universale. L'azione si svilupperà in due tempi/spazi distinti: Biosculture e Ulivi.
Ci sarà inoltre un’escursione notturna in bici con spettacolo musicale di Circo Luce di Luciano Straso di Torino, marionettista, falegname ed educatore. La performance avrà sempre come filo conduttore il “viaggio” e la scelta del giusto mezzo di trasporto.
Per la prima volta insieme Parchi nazionali, naturali e Riserve regionali e naturali, Aree protette, 35 compagnie teatrali e musicali in12 luoghi tra giugno e luglio in un percorso verde in cui artisti e natura si passeranno il testimone fatto parole, poetiche e suoni.
Fondamentale la risposta dal punto di vista dell’ideazione e organizzazione di Parchi e Riserve che integreranno Green Hour con calendari di proposte di spettacolo, arte e turismo collaterali.
Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria. Tutte le info suwww.teatropubblicopugliese/pugliagreenhour