Venerdì, 18 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Del Racconto, il Film: L'amore dimorerà nel Castello di Mola per tre giornate

La vita e le persone raccontate in ogni loro parte e sotto ogni sfumatura

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 10/07/2014 da Redazione
Amore, stranieri, geografie umane. La vita e le persone raccontate in ogni loro parte e sotto ogni sfumatura, come in una giornata qualunque ricca di intimità e prove dure. Di questo si occuperanno i prossimi 3 appuntamenti del Festival di Cinema&Letteratura “Del Racconto, il Film” a Mola di Bari. Si comincerà parlando di “Amore” nel castello angioino di Mola, oggi, a partire dalle 19.30, con Alessandra Sarchi, autrice de “L’amore normale” di Einaudi.
Un romanzo dell’amore nell’epoca contemporanea, l’amore di Laura e Davide, sposati da tempo, che si innamorano in modo imprevisto di un altro e di un\'altra e che si sfidano decidendo addirittura di andare in vacanza tutti insieme con figli e amanti. A seguire la proiezione di “Le temps de l’aventure” di Jerome Bonnell. Un altro inedito che sa raccontare con rara intensità una storia d\'amore fugace quanto profonda, un tradimento che ha il dono di riuscire a rinsaldare i rapporti di una coppia alla deriva permettendo alla donna di comprendere alla perfezione l\'importanza del suo legame con il compagno distante e sempre assente. Ospite della serata la scrittrice Alessandra Sarchi. Domani 11 luglio, alle 19.30, sarà la volta di “Del Racconto, gli Stranieri” sempre a Mola di Bari. La serata inizierà con la presentazione del libro di Giorgio Scianna “Qualcosa c’inventeremo”, edizioni Einaudi. Mirko e Tommaso, due ragazzini, rimasti soli. Se vogliono una famiglia, ora, se la devono inventare. Un romanzo tesissimo e commovente, che si legge senza tirare il fiato. A conversare con l’autore l’animatrice culturale Ines Pierucci. Il film abbinato a questo libro è quello di Stijin Coninx “Marina”. Ambientato nel 1948 in un paesino del meridione, Marina è ispirato alla vita del famoso musicista Rocco Granata, noto per aver composto la canzone Marina. Tra l\'Italia e il Belgio degli Anni \'50, periodo in cui molti italiani emigravano per cercare un lavoro nelle miniere di carbone del nord Europa, il film affronta la storia epica e universale di un uomo che riesce a realizzare i suoi sogni attraverso la straordinaria rivoluzione musicale di quegli anni. Ospite della serata, oltre allo scrittore Giorgio Scianna, l’attore Cristian Campagna. La terza giornata si svolgerà sabato 12 luglio, ancora a Mola di Bari, e ancora alle 19.30. Il tema sarà “Del Racconto, le Geografie (umane)”. A parlarne, in apertura di serata, sarà il giornalista e scrittore Antonio Monda con “La casa sulla roccia”, edito da Mondadori. Antonio Monda dà vita una protagonista delicata e struggente, capace di dipanare per noi il filo misterioso di un matrimonio e di racchiudere la traccia di una passione spezzata. Facendo il bilancio della propria vita, Beth ci parla della nostra vita che corre nelle città luminose e brulicanti che ogni giorno attraversiamo, e in punta di piedi, con la grazia propria di una signora di classe, ci fa riflettere su ciò che si perde, e su ciò che si diventa, ogni volta che si compie una scelta. Presenterà Antonio Monda, Lea Durante dell’Università degli Studi di Bari. La parte cinematografica è affidata al documentario “In viaggio con Cecilia”. Le registe Mariangela Barbanente e Cecilia Mangini attraverso un film on the road, ci raccontano com'è cambiata la Puglia, loro terra d\'origine e tema centrale dei documentari realizzati da Cecilia Mangini negli anni '60. Accade nell’estate del 2012, la stessa estate in cui un giudice ammette che Taranto è una città in ostaggio dell'inquinamento prodotto dall\'acciaieria ILVA e ordina l\'arresto del proprietario, Emilio Riva. Ospite della serata, a parte da Antonio Monda, la regista Mariangela Barbanente.