Giovedì, 12 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Cinema, a John Turturro il Premio Apollonio 2019

L'attore statunitense, di origini italiane, riceverà il premio nella serata che si terrà nel chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 10/06/2019 da Redazione

A John Turturro la quindicesima edizione del Premio Apollonio. L’attore americano, che è cittadino onorario di Giovinazzo (Bari) – cittadina pugliese di origine del padre, poi emigrato negli Stati Uniti – riceverà infatti il riconoscimento dalle mani dei suoi ideatori, Marcello e Massimiliano Apollonio, nella serata del 5 luglio 2019, che si terrà come di consueto nel chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce.

Turturro, di recente sugli schermi italiani nei panni di Guglielmo da Baskerville, protagonista della trasposizione televisiva del romanzo di Umberto Eco “Il nome della rosa”, si è detto entusiasta del Premio, che gli dà nuova occasione per tornare in Puglia: l’attore, come è noto, ha da tempo riannodato i fili della sua pugliesità tornando più e più volte nei luoghi di origine paterna.

Il Premio Apollonio, diretto e condotto da Neri Marcorè, è nato nel 2005 come omaggio ai pugliesi che hanno dato lustro alla loro terra. Il riconoscimento è stato assegnato nel 2018 al Premio Oscar Helen Mirren, che ormai vive stabilmente nel Salento ed è cittadina onoraria di Tiggiano, e poi  nel 2017 al produttore cinematografico Domenico Procacci, nel 2016 all’attrice Lunetta Savino, nel 2015 allo stilista Ennio Capasa e ancora, andando indietro nel tempo, a Renzo Arbore, Antonio Caprarica, Sergio Rubini, Caparezza, Ferzan Ozpetek (cittadino onorario di Lecce per il film “Mine vaganti”), Emilio Solfrizzi, Giuliano Sangiorgi, Gianrico Carofiglio, Corrado Nuzzo del duo Nuzzo–Di Biase, Marcello Sambati.

Nutrito, nel corso degli anni,  anche l’elenco degli ospiti illustri del Premio, ormai appuntamento fisso dell’estate salentina: Pacifico, Marco Masini, Paolo Vallesi, Gianluca De Angelis e Marta Zoboli, Marco Presta e lo staff del “Ruggito del coniglio”, Stefano Cenci e la “Radio 2 Social Band”, Luca Barbarossa, Bungaro, Francesco De Gregori, Marcello Masi, Virginia Raffaele, Banda Osiris, Franco Battiato, Lillo e Greg, Francesca Reggiani, Trio Medusa, Dario Vergassola, Max Paiella, Andrea Perroni, Catena Fiorello, Erica Mou, Simone Colombari, Alessandro Quarta, Roy Paci, Rezza-Mastrella, Niccolò Fabi, Paola Minaccioni.