Domenica, 9 Agosto 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Cisky', ecco l'artista pugliese che ha conquistato Selvaggia Lucarelli con i suoi ritratti

Dai deserti australiani al salotto milanese con l'opera «Sia fatta la tua voluttà» (acrilici su tela)

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 10/02/2017 da Redazione

Dai deserti australiani al salotto milanese di Selvaggia Lucarelli con l'opera «Sia fatta la tua voluttà» (acrilici su tela):  il passo è stato breve per il pittore pugliese Cisky, ​ al secolo Francesco Gabriele  che con la sua arte ha conquistato la giornalista de Il Fatto Quotidiano.

 

Accomunati dalla passione per i viaggi, Cisky e la Lucarelli si sono conosciuti in Australia lo scorso dicembre, durante le riprese del programma televisivo «Il Wanderlust» (termine di origine tedesca che significa letteralmente «desiderio di vagabondare», ndr) che andrà in onda quest'anno sulle reti Mediaset.

“Il post di Selvaggia - sorride Cisky - ha scatenato un arcobaleno di richieste, contatti e attestati di stima che fanno bene al cuore. Durante il viaggio in Australia, grazie anche alla sua straordinaria curiosità, abbiamo avuto modo di parlare molto, anche del mio lavoro e delle mie opere - spiega -. E questo dipinto è nato così, per caso, tra una chiacchierata e una battuta mentre cambiavamo tre diversi fusi orari, attraversavamo tutte le stagioni e passavamo dal deserto all'oceano. Uno degli ultimi giorni, Selvaggia fra il serio e il faceto mi ha detto “ma poi me lo fai un ritratto?" e io non ho potuto che raccogliere, e accogliere con piacere questa richiesta - prosegue -. Quando sono tornato in Italia non ho avuto dubbi, o quasi: scegliere la foto a cui ispirarmi non è stato semplice. Mi piaceva l'idea di dare un'immagine di Selvaggia quanto più spontanea possibile. Alla fine ho scelto uno scatto che più di tutti, a mio avviso, racconta la donna prima che il personaggio pubblico. Un fermo immagine estremamente naturale. Ho cercato di raccontare questa sua interessantissima dicotomia caratteriale alternando geometrie marcate, spigoli e linee sinuose. Lo studio sullo sguardo e sui colori, con un gioco di tonalità calde, autunnali, ha fatto il resto insieme agli interventi a spatola e l'ormai immancabile marker nero».



Francesco Cisky Gabriele è nato a Bari il 25 aprile 1981. Nipote d’arte (suo nonno Francesco era un arista naif ndr), ha iniziato il suo percorso di studio e scoperta fin da bambino. Dopo il Liceo Artistico a Bari, si trasferisce prima a Bologna, dove espone le sue opere in alcune mostre collettive, e poi a Milano. Qui inizia la sua collaborazione con la «P.Fanatic», azienda di abbigliamento di Paola Barale e Raz Degan per cui realizza una linea di t-shirt dipinte a mano.
Da sempre appassionato di avanguardie artistiche e pop art, Cisky ha uno stile preciso e riconoscibile, che alterna linee rigide e geometriche a motivi morbidi e sinuosi. 
Oggi Cisky respira, vive e lavora a Bari.

​.