Venerdì, 30 Ottobre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Tutto pronto per il 'Locus Festival': musica, immagini e design si muovono nello 'spazio cosmico'

Il festival si terrà nei weekend dal 15 luglio al 27 agosto a Locorotondo

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 08/07/2016 da Redazione

Tutto pronto per il ‘Locus Festival – All’avanguardia della Musica’ che si terrà nei weekend dal 15 luglio al 27 agosto a Locorotondo. Il festival sarà articolato intorno al tema dello "spazio cosmico" in cui si muovono musica, immagini e design. Novità di quest'anno saranno le performance fra i vicoli della città di Sergio Rubini, Violante Placido, Riccardo Scamarcio, Luca De Gennaro, Andy Fumagalli e Cristina Moser: attori, dj e musicisti si esibiranno tra le installazioni artistiche di Felice Limosani. Il “Locus” si ispira  a Sun Ra, musicista jazz americano (1914-1993). Il suo motto 'lo spazio è il luogo' ha dato infatti vita alla rappresentazione del cerchio cosmico in cui gli organizzatori collocano idealmente gli eventi. Musica soul, jazz, black ed elettronica si alternerà attraverso le performance di Jacob Collier, Dj Premier & The Badder, Snarky Puppy, Andreya Triana, Jordan Rakei, Submotion Orchestra, Jelani Blackman, Floating Points, Theo Parrish, Kamasi Washington. In programma anche le conferenze “Locus Focus” per conoscere meglio la musica del festival e la sua storia. Alla presentazione sono intervenuti l’assessore regionale alla Cultura, Loredana Capone, ’assessore alla Cultura del Comune di Locorotondo, Evarita Prete, Aldo Patruno del Dipartimento Cultura della Regione Puglia e Vincenzo Bellini di “Bass Culture” che con “Turnè” organizza la rassegna.  “Con Locus – ha detto la Capone -  abbiamo la possibilità di alternare la musica classica, colta, del Festival della Valle d’Itria a Martina Franca e quella contemporanea. Un altro target della Valle d’itria. Così questo magnifico territorio, questi centri che uniscono la enogastronomia eccellente con la bellezza dei luoghi uniscono una attrazione formidabile verso i giovani. Queste attività musicali sono di rilievo. Attraggono il turismo non solo balneare, che è molto benvolente nei confronti della Puglia, ma anche quello culturale, che cerca l’emozione della musica ma anche l’emozione e il gusto di visitare i nostri luoghi, di conoscerli, per poi tornarci. L’obiettivo per noi è migliorare sempre più l’accoglienza, dare servizi a chi viene per fargli fare un’esperienza indimenticabile fatta di bellezza e di suoni”.

Per il programma completo visitare il sito www.locusfestival.it/site/