Mercoledì, 22 Maggio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Maggio all'infanzia, al via la XXII edizione: spettacoli tra Bari e Conversano

Il 12 maggio debutta Kirikù e la strega Karabà, una nuova produzione Teatri di Bari/Kismet

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 08/05/2019 da Redazione

Questo weekend tra Bari e Conversano s’inaugura la XXIIesima edizione del Festival Maggio all’Infanzia, diretto da Teresa Ludovico e organizzato da Fondazione SAT e Teatri di Bari, con Italiafestival e EFA - Effe Label, che avrà il suo fulcro dal 16 al 19 maggio a Monopoli, con debutti regionali e nazionali.

Si parte da Bari, in particolare dal giardino della scuola Collodi di Palese venerdì 10 maggio con lo spettacolo “Io mangio - piccole storie da… mangiare” (Teatri di Bari/Il Duende) drammaturgia Lucia Zotti, di e con Monica Contini e Deianira Dragone (ore 18, ingresso 3 euro), sempre nella giardino della scuola Collodi di Palese domenica 12 maggio si continua con “Un regalo per Quicha” (Teatri di Bari) di e con Monica Contini e Lucia Zotti (ore 18, ingresso 3 euro, da 4 anni).

 

A Conversano il festival fa tappa sabato 11 maggio nel chiostro della biblioteca M. Marangelli con lo spettacolo “Io mangio - piccole storie da… mangiare” (Teatri di Bari/Il Duende) drammaturgia Lucia Zotti, di e con Monica Contini e Deianira Dragone (ore 18, ingresso libero), e domenica 12 maggio sempre nel chiostro debutta Kirikù e la strega Karabà, una nuova produzione Teatri di Bari/Kismet con Sudjembè Ensemble (ore 18, ingresso libero, DEBUTTO NAZIONALE), voce narrante Ludovico Teresa e musiche di Maurizio Lampugnani. Qui nella villa comunale Garibaldi, mecoledì 15 e giovedì 16 maggio, dalle 17 alle 20,  ci sarà il ludobus Mokica Bar BimboMobile, laboratorio di cucina per bambini (da 6 anni, ingresso libero).

 

La vetrina del festival, come già annunciato, si terrà dal 16 al 19 maggio a Monopoli, il centro della cittadina si trasformerà per quattro giorni in un villaggio a misura di bambino con tanti eventi gratuiti grazie al sostegno del Comune di Monopoli, che ha sposato appieno la filosofia del festival.

 



loading...