Domenica, 17 Gennaio 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Da oggi in 250 sale cinematografiche pugliesi è 'Festa del cinema'

Ingresso a prezzo ridotto (3€ in 2D e 5€ in 3D), l'iniziativa è di ANEC, ANEM E ANICA

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 08/05/2014 da Redazione
250 gli schermi che aderiscono alla Festa del Cinema, la totalità degli schermi in Puglia e Basilicata, 8 giorni di ingressi agevolati a 3€ (5€ per il 3D), oltre 30 video messaggi di attori e registi a sostegno dell’iniziati: sono questi i numeri della seconda edizione della «Festa del Cinema», iniziativa che farà tappa anche in Puglia e Basilicata, e promossa sul territorio nazionale da ANEC, ANEM e ANICA insieme a ACEC e FICE e sostenuta da tutta l’industria cinematografica italiana.
Questa mattina, in conferenza stampa, è stato presentato il cartellone degli eventi che da domani, 8 maggio, e fino al 15 maggio animeranno le sale pugliesi e lucane. Tantissimi i film in programma fra quelli in uscita e proiezioni speciali in presenza dei cast o dei registi.
«La sala cinematografica non è più il luogo unico di visione del prodotto filmico - spiega Giulio Dilonardo, presidente ANEC Puglia e Basilicata -, basti pensare a quanto cinema si consumi su dispositivi mobili come tablet, smartphone e computer. Eppure la sala cinematografica resta un luogo privilegiato per il pubblico che qui ha il suo primo punto di contatto con il cinema. La sala stimola la fruizione collettiva e la condivisione di esperienze ed emozioni che rimangono insostituibili. Questo accade perché nella mutazione che le sale stanno subendo, grazie ad una sempre più crescente visione di contenuti alternativi (proiezioni di opere liriche, spettacoli teatrali, concerti, mostre d’arte n.d.r.) il cinema inteso come prodotto mantiene una componente importante nella programmazione. Il messaggio non è solo andiamo al cinema perché costa meno, ma riscopriamo la sala cinematografica in tutte le sue possibili funzioni. Questa è una festa che si rivolge a tutti i cittadini pugliesi e lucani, dalla più piccola sala al grande Multiplex con il solo sostegno dei privati, senza alcun contributo pubblico. Un passaggio - prosegue - devo farlo sul problema della pirateria che soprattutto in provincia è molto diffuso, con proiezioni in luoghi improvvisati. Vogliamo gridare forte e chiaro che la creatività ha un suo costo e va difesa. E noi, come primo anello di congiunzione fra il pubblico e chi lavora nella filiera cinematografica, dobbiamo esserne garanti. Inoltre siamo felici di annunciare che a ottobre ci sarà una edizione autunnale della festa. Per noi esercenti è un investimento in cui crediamo non tanto per ottenere ricavi, quanto per avvicinare un pubblico sempre più ampio e fare promozione delle sale».
La «Festa del Cinema», giunta alla sua seconda edizione, ha come obiettivo proprio quello di ricordare al grande pubblico, grazie all’applicazione di tariffe ridotte, che è nelle sale cinematografiche che un film può essere visto al meglio, valorizzando anche il lavoro di chi quel film lo ha fatto, dai registi agli attori, rispettando i canoni artistici della settima arte. Testimonial d’eccezione per le sale pugliesi e lucane è Gennaro Nunziante - campione di incassi del cinema italiano insieme a Checco Zalone - che ha voluto dare il suo contributo alla «Festa del Cinema» con un video messaggio per sostenere l’iniziativa e invitare il pubblico a partecipare, lanciando anche un appello contro la pirateria che danneggia l'industria cinematografica non solo dal punto di vista economico, ma anche e soprattutto da quello culturale.
Durante la prima edizione della Festa del Cinema la Puglia e la Basilicata sono state le prime regioni italiane per affluenza di pubblico con un aumento del 100% e, in alcuni giorni, del 160% rispetto alla settimana precedente con un numero totale di oltre 170.000 spettatori. Numeri che confermano quanto il lavoro svolto per aumentare l’afflusso di pubblico nelle sale funzioni. L’obiettivo è far passare il messaggio che il cinema è fruibile ed è per tutti i 4,5 milioni di abitanti di Puglia e Basilicata. In ben 107 comuni pugliesi e lucani esiste almeno una sala cinematografica grazie alle piccole e medie imprese aderenti all'Anec che svolgono quotidianamente il loro ruolo di presidio culturale sul territorio.
«C’è stata grande creatività da parte degli esercenti nella proposta degli eventi collaterali. Dall’Apericinema alle retrospettive dedicate ai grandi artisti del cinema italiani - sottolinea Francesco Paolo Cicolella, vice presidente ANEC Puglia e Basilicata -, c’è spazio anche per iniziative destinate a un pubblico più giovane e digitale, come dei concorsi per gli utenti Facebook che mettono a disposizione dei biglietti-premio, per assistere gratuitamente alle proiezioni della settimana successiva alla Festa del Cinema».
«La Festa del Cinema esiste anche in Francia e in Spagna, ma solo in Italia oltre alle agevolazioni sul biglietto ci sono iniziative collaterali che non sempre sono facili da realizzare - spiega Francesca Rossini, segretario di AGIS di Puglia e Basilicata -. È possibile arricchire l’offerta solo grazie agli esercenti e agli artisti pugliesi che hanno dato la loro disponibilità per partecipare alla festa. Rispetto alla scorsa edizione c’è stata una grande partecipazione anche delle sale della provincia. L’impegno degli esercenti è il fulcro di questa iniziativa che unisce alla politica del costo agevolato un lavoro capillare per far diventare il cinema uno strumento di formazione per il pubblico più giovane e scolastico. E poi - ha concluso - sarà possibile anche fare delle visite guidate nelle sale cinematografiche per conoscere questo mestiere che è difficile, ma ancora estremamente affascinante».
La Festa del Cinema, quindi, è l’occasione per coniugare l’evento dell’uscita di un nuovo film con la bellezza di vederlo al cinema, sul grande schermo, per valorizzare non solo il contenuto, ma anche il contenitore per rilanciare l’importanza culturale e sociale del cinema. Oltre ai film in uscita, la «Festa del Cinema» avrà un programma di eventi collaterali a cui parteciperanno, tra gli altri: Pippo Mezzapesa, che presenterà il corto vincitore del Nastro D’Argento «SettanTA»; Edoardo Winspeare con «In grazia di Dio»; Paolo Sassanelli con «Ammore»; Nico Cirasola che terrà una lezione di cinema. Ci sarà anche una sezione dedicata ai cortometraggi fatti circuitare dalla FICE e a storici cinegiornali, messi a disposizione dall’archivio dell’ABC.
La Festa del Cinema è sostenuta da tantissimi artisti che hanno realizzato un video messaggio - ognuno alla propria maniera - per sostenere l’iniziativa e invitare il pubblico a partecipare: Ficarra & Picone, Claudio Amendola e Francesca Neri, Ambra Angiolini, Barbora Bobulova, Sarah Felberbaum e Daniele De Rossi, Francesca Inaudi, Fausto Brizzi, Claudia Zanella, Ivan Cotroneo, Fabio Caressa e Benedetta Parodi, Carolina Crescentini, Angelo Duro, Giulia Bevilacqua, Paolo Ruffini, Syria, Frank Matano, Euridice Axen, Michela Andreozzi e Max Vado, Alessia Barela, Sabrina Paravicini. Sono solo alcuni dei nomi che hanno aderito all’iniziativa, al gruppo infatti si stanno aggiungendo via via altri artisti che hanno scelto di partecipare alla «Festa» non solo per promuoverla, ma anche per sottolineare l’importanza di tutelare l’intera filiera della produzione cinematografica dalla pirateria.
La «Festa del cinema» è promossa e organizzata dalle associazioni dell’industria cinematografica ANEC, ANEM, ANICA, insieme a ACEC e FICE, torna dopo il successo dell’anno scorso. Anche quest’anno la promozione è stata affidata a QMI.
Il sito ufficiale dell’iniziativa www.festadelcinema.it, oltre a contenere informazioni sulla settimana con iniziative e contenuti speciali, offre la possibilità agli appassionati di cinema di partecipare a un concorso vincendo numerosi premi. Inoltre chiunque potrà condividere la citazione del proprio film preferito sui social e creare un vero e proprio circuito tra cinefili.
Il programma completo è disponibile anche sul sito www.agisbari.it e sulla pagina Fb: Agis-di-Puglia-e-Basilicata.


loading...