Martedì, 14 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Fondazione Petruzzelli, la grande musica della Stagione 2017 fra opera, balletto e concertistica

Apre la stagione lo spettacolo 'La Gazza Ladra' di Gioacchino Rossini

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 07/10/2016 da Redazione

Nel 2017 la Fondazione Petruzzelli presenta un cartellone di respiro europeo, in linea con la programmazione dei grandi Teatri italiani. Sei titoli d’opera, due dedicati alla grande danza, ben 17 appuntamenti concertistici di rilievo, le “Conversazioni sull’opera” a cura di studiosi di caratura nazionale, visite guidate ogni fine settimana per tutto l’anno.

 “Credo che la nuova stagione lirico-sinfonica che presentiamo oggi –dichiara il sindaco di Bari e Presidente della Fondazione Petruzzelli Antonio Decaro- sia la prova che il Teatro Petruzzelli, dopo un anno burrascoso, è più in forma che mai e, soprattutto, ha tutte le carte in regola per centrare l’obiettivo di diventare un punto di riferimento stabile nel panorama artistico e culturale nazionale. Da presidente della Fondazione e da sindaco sono onorato di essere parte di questo percorso che coinvolge non solo il Teatro e la Fondazione ma tutta la città di Bari, che nei prossimi mesi sarà palcoscenico di una serie di eventi artistici e musicali di grande qualità, dei quali siamo orgogliosi. Ringrazio il sovrintendente Biscardi per il grande lavoro di programmazione che ci ha portati fin qui, con un cartellone straordinario da proporre al nostro pubblico che ci auguriamo diventi sempre più numeroso ed eterogeneo. In questo senso credo che la Fondazione stia facendo un egregio lavoro per far conoscere questo teatro ai cittadini di tutte le età”.

 

Con le proposte della Stagione 2017 la Fondazione pugliese rafforza il legame fra il Teatro Petruzzelli e le più importanti realtà produttive del territorio italiano e con artisti di fama mondiale. Il risultato è un cartellone pensato per soddisfare le diverse aspettative del pubblico, fra rispetto per la tradizione e affascinanti novità. Importante sottolineare la palpabile convenienza della sottoscrizione dell’Abbonamento alla Stagione 2017.
Agli Abbonati della Stagione d’Opera e Balletto 2017 la Fondazione Petruzzelli regala lo spettacolo Les ballets Trockadero de Monte Carlo ed applica uno sconto del 57% su quello dei Momix. Agli Abbonati della Stagione Concertistica 2017 la Fondazione Petruzzelli offre la possibilità di risparmiare il 40% sull’acquisto totale dei biglietti. La prelazione per i vecchi abbonati partirà lunedì 10 ottobre 2016 e terminerà giovedì 10 novembre 2016.
L’apertura della Stagione d’Opera 2107, il 27 gennaio alle 20.30, sarà affidata a “La gazza ladra” di Gioachino Rossini per la regia di Damiano Michieletto e la direzione di George Petrou, allestimento scenico del Rossini Opera Festival. Il 7 febbraio alle 20.30 è in cartellone “W MOMIX FOREVER” di Moses Pendelton, fra gli spettacoli più noti ed apprezzati della storica compagnia che con le sue performance sorprendenti entusiasma un pubblico di tutte le età. Il 4 marzo alle 18.00 sarà la volta di Manon Lescaut di Giacomo Puccini, per la regia di Pierfrancesco Maestrini e la direzione di Giuseppe La Malfa, allestimento scenico della Fondazione Teatro Massimo di Palermo. Il 12 maggio alle 20.30, novità assoluta per Bari, andrà in scena THE GERSHWINS’® PORGY AND BESS di George Gershwin, DuBose e Dorothy Heyward, Ira Gershwin. Lo spettacolo del New York Harlem Theatre, per la regia di Baayork Lee, vedrà impegnata l’Orchestra del Teatro Petruzzelli e il Coro del New York Harlem Theatre, sul podio William Barkhymer. In collaborazione con Ater. Il 13 settembre alle 20.30 è in programma Aida di Giuseppe Verdi, per la regia di Joseph Franconi Lee e la direzione di Giampaolo Bisanti e Giuseppe La Malfa (19 settembre). L’allestimento scenico è del Teatro Regio di Parma.

 

Sabato 18 novembre la stagione si concluderà con un appuntamento prestigioso: Grzegorz Nowak dirigerà l’Orchestra, solista il pianista Kristian Zimerman. In programma: Sinfonia n. 2 per pianoforte e orchestra “The age of anxiety” di Leonard Bernstein e Quadri da un’esposizione - Ricordo di Viktor Hartmann, suite per orchestra (orchestrazione di Sergej P. Gorchakov) di Modest Musorgskij