Venerdì, 1 Luglio 2022 - Ore
Facciamo Notizie

“LE DUE BARI” PUBBLICATA UNA NUOVA VERSIONE DEL BANDO CON LA PREVISIONE DELLA LIQUIDAZIONE ANTICIPATA DEL 50% DEL CONTRIBUTO IN FAVORE DEI BENEFICIARI

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 07/06/2022 da Redazione
L'assessora Ines Pierucci
L’assessora alle Culture Ines Pierucci rende noto che è in pubblicazione sul sito istituzionale del Comune di Bari, a questo link, una nuova versione dell’avviso pubblico “Le Due Bari”, che accoglie alcune delle richieste emerse nel corso del confronto avviato nei giorni scorsi con gli operatori culturali cittadini.
Nel dettaglio le modifiche al bando riguardano la possibilità per i soggetti beneficiari di ottenere la liquidazione anticipata del 50% del contributo assegnato, previa stipula di apposita polizza fideiussoria, e lo slittamento del periodo di programmazione degli eventi, ora individuato nel lasso di tempo compreso tra il 29 luglio e il 15 novembre 2022.
“Abbiamo accolto l’istanza pervenuta da parte degli operatori di poter accedere alle anticipazioni del cinquanta per cento del contributo assegnato - commenta Ines Pierucci - per favorire una maggiore disponibilità finanziaria dei soggetti proponenti e, dunque, una più ampia partecipazione a questa misura straordinaria, finalizzata a rafforzare il decentramento delle politiche culturali attraverso la realizzazione di attività di spettacolo dal vivo nelle aree periferiche della città.
In questo modo confermiamo la forte volontà di questa amministrazione di sostenere il comparto culturale in questa fase delicata di ripresa”.

Si ricorda che le risorse finanziarie disponibili, pari a 1.129.154,37 euro, sono messe a disposizione dalla direzione generale Spettacolo del Ministero della Cultura (MiC) per la realizzazione di progettualità di spettacolo dal vivo in tutte le sue declinazioni (teatro, musica, danza, circo e spettacolo viaggiante) anche multidisciplinari, ad ingresso gratuito per i partecipanti, da realizzarsi sul territorio delle aree periferiche del Comune di Bari (ricomprese tra le aree bersaglio di cui alla d.g. n. 760 del 23.11.2017).


loading...