Martedì, 24 Novembre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Il barese Almo Bibolotti perde, per un soffio, il titolo di Masterchef d'Italia

Il suo motto: “Bisogna credere sempre in ciò che si fa”

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 06/03/2014 da Redazione
Almo Bibolotti, albergatore barese, arriva secondo nella competizione televisiva della terza edizione di Masterchef Italia, perdendo così per un soffio, il titolo. Almo si ritiene una persona simpatica, onesta ed estroversa. Innamorato della vita, della sua famiglia, e crede nei valori dell’amicizia e dell’onestà. E' una persona molto determinata e narcisista. Si dedica interamente alla famiglia e al lavoro. Deve la sua passione e amore per la cucina, a suo zio Sergio che non c’è più. 
La finale è stata combattuta e altamente professionale. La cucina di Almo, semplice e tradizionale, condita con un pizzico di originalità, non è riuscita a superare lo stile più innovativo di Federico, proclamato così nuovo Masterchef d'Italia.
L'emozionante percorso all'interno della competizione, del 39enne imprenditore pugliese, ha suscitato una grande simpatia nei suoi confronti ed un forte orgoglio da parte dei suoi concittadini baresi, soprattutto per aver portato alla ribalta la bontà e la bellezza dei piatti tipici della propria terra.