Martedì, 17 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, apertura serale del chiostro di San Francesco della Scarpa: sabato in programma un concerto gratuito

Il pianista Domenico Balducci, con la fisarmonica a bottoni di Alessio Giove e la voce narrante di Nicola Santoro, realizzeranno un concerto dedicato ad Astor Piazzolla

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 05/09/2019 da Redazione

In occasione delle aperture straordinarie serali indette dal MiBAC in tutti i luoghi della cultura statali, sabato 7 settembre alle ore 20.30 (apertura porte ore 20.00) il Polo Museale della Puglia presenterà il concerto Vuelvo al Sur (Ritorno al Sud), per piano e bandoneon, nella suggestiva cornice del chiostro di San Francesco della Scarpa a Bari.          
Il pianista Domenico Balducci, con la fisarmonica a bottoni di Alessio Giove e la voce narrante di Nicola Santoro, realizzeranno un concerto dedicato ad Astor Piazzolla (1921-1992) e ad alcune delle sue musiche più rappresentative della sua vasta produzione musicale. Un vero e proprio omaggio al grande compositore argentino che, nel ruolo di interprete e di direttore di innovativi complessi strumentali, da 'splendido infedele' è riuscito a far esplodere la sua notorietà dapprima in Europa (a Parigi, città della sua mitica docente Nadia Boulanger, già insegnante di Copland, Bernstein e Ravel) e in Italia, terra dei suoi nonni (suo nonno era di Trani), e solo dagli anni '70 in poi anche nella sua Argentina che lo aveva fin da subito accusato di aver tradito il ‘tango’ nella sua purezza e classicità, lui che aveva codificato il cosiddetto nuevo tango, non più solo da ballare ma soprattutto da suonare e 'da pensare', rendendolo vero e proprio stile universale.
Il repertorio scelto per la serata prende spunto dal tema della ‘Musica fuori centro - musiche periferiche’ non solo per le origini pugliesi del grande compositore argentino, ma anche perché il suo nuevo tango, complesso, introspettivo e struggente (Oblivion significa, appunto, oblio) esprime il desiderio dei tanti immigrati e rifugiati che si trovano in una condizione ‘periferica’ rispetto alla patria d’origine.
L’ingresso al concerto è gratuito fino ad esaurimento posti e sarà consentito a partire dalle ore 20.00. 
Per l’occasione il chiostro osserverà apertura straordinaria serale dalle ore 20.00 alle 23.00 con ultimo ingresso consentito al pubblico fino alle 22.30.



loading...