Mercoledì, 15 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari: lo scrittore Nicola Lagioia riceve le chiavi della città dal sindaco Antonio Decaro (VIDEO/FOTOGALLERY)

Con il suo ultimo romanzo intitolato 'La Ferocia', Lagioia ha vinto il Premio Strega 2015

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 03/08/2015 da Ilaria Milella
Il noto autore pugliese Nicola Lagioia e recente vincitore di un premio Strega per il suo recente libro “La Ferocia”, ha ricevuto questa mattina dalle mani del sindaco di Bari Antonio Decaro le chiavi della città.


«Ci teniamo ad averti qui – ha dichiarato Decaro - perché rappresenti una categoria di persone: quei ragazzi della nostra città che è riuscita ad avere successo grazie alle proprie capacità e il loro impegno, e perché vogliamo creare un legame con la città e con il suo destino, vogliamo affidarti simbolicamente Bari in questo percorso che stiamo cercando di realizzare politicamente»

L’autore si è mostrato onorato dalla stima dimostratagli e ha esternato le sue considerazioni ai molti accorsi nella sala di Palazzo di Città per partecipare all’evento:

«Nell’ottenere le chiavi della città vorrei ringraziare le tante altre persone che mi sono state vicine in questo percorso, specialmente quella fascia di registi e scrittori che con me negli ultimi quindici anni hanno raccontato in modo diverso la Puglia: abbiamo provato a parlare di una provincia rinunciando alle idee di folklore che caratterizzano l’immagine del meridione. Infine parlando del Sud non possiamo dimenticare il recente rapporto Svimez dove è descritta un’Italia a due velocità, il mio augurio è che il prossimo premio Strega sia vinto da un autore piemontese che pubblichi con una casa editrice meridionale».

Di seguito il testo della pergamena consegnata a Lagioia insieme alle chiavi della città:

A Nicola Lagioia
una delle voci più limpide della narrativa italiana contemporanea.
La sua è una lingua letteraria densa, fatta di molteplici suggestioni, che ha il dono di illuminare scorci del mondo circostante con intelligenza, ironia e fantasia, senza mai cadere nel provincialismo.
La sua invenzione letteraria, capace di confrontarsi in maniera originale con grandi generi del passato, è il frutto di un percorso che affonda le radici nella nostra città. E con Bari Nicola Lagioia fa i conti in molte sue pagine, cogliendone aspetti duri e non di rado estremi fino a delineare, in particolare nei suoi due ultimi romanzi, un ritratto italiano appassionato, che non fa sconti a nessuno: microcosmi familiari, generazioni a confronto, derive personali e protagonisti di dubbie ascese sociali colti sull'orlo di un precipizio esistenziale.
Anche questa è Bari e, soprattutto, anche "questo è il paese", come ha dichiarato durante la cerimonia per il Premio Strega che quest'anno lo ha visto trionfare con "La ferocia". Dal microcosmo barese al macrocosmo italiano, dunque: la letteratura di Nicola Lagioia sa riflettere con sapienza e onestà in una parte il tutto, e raccontare dell'Italia raccontando di una delle sue grandi città.
La complessità delle storie che Nicola Lagioia ha saputo offrirci, quel procedere serrato che conduce inesorabile alle estreme conseguenze in una grande compostezza formale, è la cifra di un autore eccezionale che la città di Bari è orgogliosa di annoverare tra i suoi figli.

con affetto e gratitudine
Antonio Decaro