Domenica, 31 Maggio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

La mostra fotografica 'Il sud e le donne' approda a Matera

Trenta immagini firmate da Ferdinando Scianna saranno esposte all'interno di Casa Cava dal 4 al 19 aprile

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 03/04/2015 da Redazione
Trenta immagini firmate da Ferdinando Scianna - uno dei più importanti fotografi italiani, autore di fama internazionale – ritraggono donne del nostro Sud in epoche e località differenti. Icone di sguardi e di silenzi, tra arcaicità simbolica e vivida contemporaneità. Approda a Matera, da sabato 4 aprile a domenica 19, all'interno di Casa Cava (in via San Pietro Barisano, ingresso 3 euro, tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, infotel: 345.61.58.722), la straordinaria mostra fotografica «Il Sud e le Donne», una produzione dell’associazione culturale barese Veluvre – Visioni Culturali.
La mostra è stata il fiore all'occhiello di «Tu non conosci il Sud» (www.tunonconoscilsud.it), rassegna culturale a cura del giornalista e saggista Oscar Iarussi, la cui prima edizione si è svolta a Bari dal 25 novembre al 4 dicembre 2014. La manifestazione, così come la mostra fotografica, è stata sponsorizzata da UniCredit, con i patrocini dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, in collaborazione con la Libreria Laterza e la Fondazione con Il Sud.

E proprio in virtù della collaborazione già in opera con Matera 2019, nel percorso di avvicinamento all’anno in cui Matera e la Basilicata saranno capitale europea della Cultura, l'associazione Veluvre ha inteso puntare alla realizzazione di un appuntamento lucano di Tu non conosci il Sud: nasce così l'allestimento materano della mostra di Ferdinando Scianna. Trenta suggestivi scatti scelti dallo stesso Scianna che creano un dialogo ogni volta nuovo con lo sguardo e la memoria del visitatore: immagini realizzate nel Meridione d’Italia, a cominciare dalla Sicilia di cui è originario il grande fotografo. Donne "senza nome" e tuttavia presenze nitide (talora con un sentore di assenza), bellissime al pari delle modelle ritratte, e, fra le altre, le attrici Maria Grazia Cucinotta e Monica Bellucci.