Venerdì, 10 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Trani sul filo, omaggio a Federico Fellini a cento anni dalla sua nascita

Sabato 4 gennaio, alle ore 18,30 al Palazzo delle Arti Beltrani, in programma l'incontro con Gianfranco Angelucci, collaboratore e amico del maestro

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 03/01/2020 da Redazione

   Continua con grande successo di pubblico Trani sul filo, concepito da Carlo Bruni per l’Assessorato alle Culture della Città di Trani e realizzato grazie alla collaborazione dell’Associazione delle Arti e al sostegno della Regione Puglia e del Teatro Pubblico Pugliese. Sì, possiamo sostenere che questo sabato 4 gennaio rappresenta, nella straordinaria maratona circense che TRANI sul filo va offrendo ai suoi spettatori, il punto culminante della dedica riservata dal festival di circo contemporaneo al maestro Federico Fellini. Non sappiamo se l’omaggio sarà il primo di questo 2020 in cui si celebrano i cento anni dalla nascita, ma possiamo a buon diritto rimarcarne una certa originalità. Si parte alle 18,30 al Palazzo delle Arti Beltrani con un incontro importante, quello con un suo discepolo, collaboratore e amico: Gianfranco Angelucci. Sceneggiatore de l’Intervista, nel 1987, film premiato a Cannes, Angelucci ha condiviso con il maestro riminese un’amicizia durata oltre vent’anni e ha diretto la “Fondazione Federico Fellini”, contribuendo a onorare la memoria del regista di Amarcord e tanti altri capolavori. Nel dialogo con due cinefili di rango come Lorenzo Procacci Leone e Anton Giulio Mancino, si svilupperà il racconto dal vivo del più grande artista del '900. Misteri, illusioni e verità inconfessabili saranno ripercorse da un testimone sensibile che in un recente libro, ha raccontato anche di Giulietta e del loro sorprendente rapporto.

Alle 21,00, l’omaggio prosegue in piazza Gradenigo, dove lo chapiteau ospita la Compagnia Baccalà di Camilla Pessi e Simone Fassari. Di stanza in Francia questo straordinario duo ci propone “Pss Pss”. Uno spettacolo unico, incantevole, virtuoso e molto divertente, che ha collezionato innumerevoli riconoscimenti internazionali, animato da quel linguaggio universale che solo il corpo e lo sguardo dei grandi clown sanno esprimere. Personaggi senza parole ci trasportano in una performance fuori dal tempo, in cui innocenza e crudeltà generano una miscela esplosiva che assicura allo spettatore un’ora di pura felicità. E non è finita, anzi! Dalle 23,00, Palazzo delle Arti Beltrani, appositamente corredato di sdraio, lettini da mare e generi di conforto, ospita una maratona cinematografica: Cabiria e le altre notti. Immagini da La Strada, Le Notti di Cabiria, 8 ½, I Clown, Roma, Amarcord, comporranno una non stop che, arricchita da preziosi reperti collezionati dall’associazione Dino Risi di Trani, occuperà l’intera notte, assicurando un viaggio nel mondo onirico del maestro riminese. L’ingresso gratuito segnala l’opportunità di prenotarsi anticipatamente per non correre il rischio del pavimento.

Botteghino aperto a Palazzo Beltrani tutti i giorni, dalle 10,00 alle 18,00; biglietteria on line (www.tranisulfilo.it). Solo per sabato 4 gennaio il botteghino sarà aperto dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 16:00 per tutta la notte (per l’evento gratuito “Notturno Fellini” ingressi solo su prenotazione, i posti sono limitati). Per tutta la notte sarà possibile visitare inoltre il museo e tutte le collezioni esposte, ivi compresa la Pinacoteca Ivo Scaringi e la mostra “Tina Modotti. Opere dalla Galerie Bilderwelt”, l’antologica dedicata alla grande fotografa del ‘900. Costi biglietti: 8 euro intero, 4 euro ridotto e 20 euro famiglie. Info: 0883.500044.

Aperta naturalmente la biglietteria “volante” all’ingresso dello chapiteau. Sempre visibili sino al 6 gennaio, sono la mostra diffusa, omaggio a Gianni Rodari, allestita per le vie della città da Enzo Covelli di Miranfù. Il programma in dettaglio su www.tranisulfilo.it