Giovedì, 17 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Il Garibaldi inaugura domenica la "stagione ragazzi"

L’appuntamento del 5 gennaio è con La Bella addormentata, spettacolo storico de La luna nel letto

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 03/01/2014 da Redazione

Da qualche anno nel panorama teatrale pugliese, grazie al progetto della Regione Puglia intitolato Teatri Abitati, si è sviluppato un sistema di residenze. Strutture prevalentemente pubbliche, sono state affidate a compagnie che ne curano la programmazione: che le abitano. Questa particolare forma di stabilità, oltre ad alimentare i territori, ha favorito un’evoluzione produttiva preziosa, portando spettacoli di questa terra, soprattutto nell’ambito del Teatro Ragazzi, ai vertici della produzione nazionale.

Il Teatro Garibaldi di Bisceglie prova a rappresentare questa ricchezza con quattro appuntamenti, da gennaio, alle 18,00, la prima domenica di ciascun mese. Nella maggioranza dei casi i titoli sono proposti anche in matinèe e ambiscono ad avvicinare i ragazzi al teatro, garantendo un’offerta di grande qualità.

In apertura e chiusura del breve itinerario due lavori diretti da Michelangelo Campanale, considerato a ragione, il più vitale interprete di questo rinascimento. L’appuntamento del 5 gennaio è con La bella addormentata, spettacolo storico de La luna nel letto, che conta ormai centinaia di repliche al suo attivo, ospite di teatri come il Comunale di Ferrara, il Valle di Roma, il Verdi di Milano, il San Ferdinando di Napoli.

E’ bello, prima di addormentarsi, giocare sotto le coperte e raccontarsi delle storie. Poi, quando gli occhi stanchi non vedono più le pareti della stanza, intorno al grande letto il tempo si sospende, la magia del sogno prende dolcemente la scena, annulla i confini tra il racconto e la realtà e ci accompagna, in un vortice di immagini, emozioni, nei sogni della Bella Addormentata. Lo spettacolo nasce dall’esperienza diretta del lavoro fatto con i bambini: dal loro immaginario, da quella  dimensione fantastica che ne media la relazione col mondo. Non si tratta di un teatro minore ed è per questo che l’invito è rivolto anche ai “grandi” che, ne siamo certi, saranno sorpresi dalla fattura del lavoro e dalla sua presa emotiva. Il costo del biglietto è di 6€ e scende addirittura a 5€ se ci si abbona o si formano gruppi di 10. Info 080.3957803 o scrivendo a sistemagaribaldi@gmail.com. Botteghino aperto dal martedì al sabato, dalle 18,00 alle 20,00.

Vendita on-line sul sito www.teatropubblicopugliese.it/bisceglie.