Mercoledì, 20 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Per mano', parte oggi a Molfetta il progetto del Granteatrino

Il progetto teratale sarà realizzato in collaborazione con il Carro dei Comici e i Presìdi del Libro

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 02/09/2016 da Redazione

Per mano questo il titolo  del progetto teatrale del Granteatrino in collaborazione con il Carro dei Comici e i Presìdi del Libro che parte oggi a Molfetta e proseguirà presso il Teatro Casa di Pulcinella e in alcuni caratteristici luoghi del nostro territorio pugliese.
Il programma è promosso da Unione Europea “Po FESRPuglia 2007-2013, Fsc 2007-2013, Regione Puglia, Assessorato all’Industria Turistica e Culturale e Consorzio Teatro Pubblico Pugliese in collaborazione con il Granteatrino Casa di Pulcinella.
Per mano è un percorso artistico di alfabetizzazione teatrale che coniuga la musica, le arti figurative, la poesia, la letteratura per l’infanzia, le leggende popolari in un progetto articolato di  valorizzazione delle risorse culturali e ambientali della Puglia .
Teatro, storia, tradizione e arte faranno da padroni in una serie di incursioni teatrali  nell’ambito del Programma Regionale di spettacolo dal vivo, in alcuni tra i luoghi più suggestivi e ricchi di storia  della Puglia: a Molfetta nel Centro Storico, nel Pulo, nella Cala di S. Andrea, nel Chiostro di S. Benedetto; a Bari presso la Biblioteca Metropolitana S. Teresa dei Maschi- De Gemmis e il Teatro Casa di Pulcinella; a Sannicandro di Bari nella suggestiva cornice del Castello Normanno Svevo. La direzione artistica è di Paolo Comentale ideatore e fondatore, nel 1983, dell'Associazione Granteatrino.
In programma 19 spettacoli e una serie articolata di proposte formative, incontri e laboratori rivolti a bambini, insegnanti, operatori del settore, appassionati e giovani.
Temi trattati l’intercultura e l’integrazione, la consapevolezza di sé e la capacità di relazione e comunicazione, la memoria e la tradizione, affrontati e sviluppati in spettacoli della compagnia Granteatrino a partire dalla nuova produzione Le nuove avventure di Bruno lo zozzo, uno spettacolo che con un linguaggio delicato affronta l’argomento delle prime relazioni affettive, dell’innamoramento, della sfera emozionale del bambino, Giocapinocchio – un classico della letteratura di ogni tempo, Pulcinella nel castello misterioso – spettacolo tradizionale di burattini,Il viaggio di Luna – una storia sull’eco-sostenibilità dello sviluppo in un territorio, La storia di Oliva e il principe Pomodoro – progetto teatrale di educazione alimentare, Bruno lo zozzo e gli amici immaginari –divertente rappresentazione di alcune fasi di crescita del bambino, La natura fantastica –storia colorata e giocosa sul valore della solidarietà e che tratta il tema di stringente attualità della diversità come risorsa.
Accanto a questi, due compagnie di Teatro Ragazzi presenteranno le loro produzioni: Aida Teatro Stabile di Verona con I tre porcellini, un’originale rivisitazione musicale della celebre favola e Il Teatro del Drago di Ravenna con Teo ha le orecchie curiose, spettacolo di teatro di figura di educazione musicale.
Ospiti d’eccezione, nella settimana dei Diritti dell’Infanzia (15-20 novembre) il Koinonia Children team, una giovane compagnia under 35 composta da 12/15 ragazzi acrobati kenjoti, impegnati in Pamoja kwa amani (Insieme per la Pace) uno spettacolo di acrobazie, giocoleria e clowneria.
Il progetto ha inoltre l’ambizione di valorizzare il vasto patrimonio storico-artistico e naturalistico della regione Puglia tramite uno strumento conoscitivo di notevole efficacia: il teatro. L’idea è di rilanciare cultura e folklore pugliese  raccogliendo la storia della cultura popolare intesa come usi e costumi, miti, fiabe e leggende, filastrocche, proverbi, musica, canto, danza.
In questo contesto si collocano le proposte spettacolari della compagnia Il Carro dei Comici indirizzati al pubblico di adulti, giovani, famiglie e turisti: Giocondo dedicato alla poesia giocosa italiana, spettacolo itinerante nel Centro Storico di Molfetta su un carretto a ruote trainato da cavalli che presenta una interpretazione brillante adatta ad un pubblico di tutte le età; Molfetta delle Streghe, una messa in scena globale che prende le mosse dalla vicenda reale di un processo per stregoneria. Protagonisti della rievocazione saranno artisti attori, musicisti, danzatori che affascineranno gli sguardi degli adulti e dei bambini. Il sogno di Gea, ispirato agli elementi primordiali che compongono i rapporti misteriosi dell’uomo-donna e la Natura; Epicomare, studio performativo-teatrale basato sulla letteratura epica-moderno-contemporanea che ha il mare come topos centrale.